giovedì 13 gennaio 2011

Urgente per FIAT Marchionne




Dalle ore 22,00 di oggi 13 gennaio si vota.
.
.
A Marchionne basta il 50% + 1. Perché si accontenta di una maggioranza così risicata? Semplice: nel referendum di Pomigliano nei fatti la maggioranza sul numero totale dei lavoratori a favore è stata solo del 59%.

Le probabilità che vinca il Sì a Mirafiori sono elevate, il ricatto è forte: rimani senza lavoro.
Landini, segretario Fiom, ha precisato che la Fiom non ha dato indicazioni di voto per evitare una pericolosa guerra tra operai e si è limitata a condannare il referendum come ricattatorio. Ma nonostante questa posizione di Landini gli organi di stampa, la televisione e Berlusconi in capo, tutti vogliono presentare il referendum come un grande schieramento di guerra tra No e Sì, dove: schierati per il Sì ci sono i responsabili della casa, della famiglia, della modernità, della globalità e invece per il No le teste calde, i nostalgici del passato quelli che sono disposti per dei principi a perdere casa e famiglia.VA RIFIUTATA LA LOGICA DI DIVIDERE GLI OPERAI E DI FARLI DIVENTARE NEMICI TRA LORO. SONO TUTTI OPERAI E COMUNQUE VADA: SOLIDARIETA’ AGLI OPERAI FIAT.
Marchionne non rischia niente: se vince il Sì, dice che investe a Torino, ma poi è tutto da vedere se tra tre o quattro anni non passa ad altri ragionamenti; se vince il No dice che va via da Torino, ma poi è tutto da vedere se ha reali convenienze a smontare la Fiat per trasferirla. Nei fatti deciderà tutto lui per il futuro. Agli operai resta solo di accettare o rifiutare e sempre su una sola pelle.
13/01/11 francesco zaffuto

Immagine – il dito medio di Cattelan in piazza Borsa a Milano – fotografato da Alberto - il link –
http://albertocane.blogspot.com/2010/09/il-dito-medio-di-cattelan.html
Nella foto in particolare il dito pare toccare il cielo. Chissà chi toccherà il cielo con un dito a seguito dei risultati del referendum in Fiat. Ma se il dito Cattelan è da interpretare in altro modo, allora vada pure a Marchionne (f.z.)
.
Altri post su questo Blog su Fiat
FIAT tempi moderni
L’Italia un peso

Nessun commento:

Posta un commento

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.