lunedì 24 aprile 2017

Referendum di lombardi e veneti per diventare siciliani

 Il referendum 
consultivo per l’autonomia della Lombardia e del Veneto pare che si terrà domenica 22 ottobre.
 “Abbiamo già fatto la gara – ha spiegato Maroni – per il sistema elettronico di voto: ora ci sono diverse procedure da attivare e un cronoprogramma”
Anche se dovessero vincere i Sì, nell’immediato non cambia nulla, essendo il referendum solo consultivo. I governatori però avranno più forza contrattuale per aprire un negoziato con il governo centrale.
 Maroni e Zaia  vogliono passare alla storia come i presidenti che guidano verso l’autonomia. Dove nei fatti l’unica maggiore autonomia possibile è quella di imitare la Regione siciliana: più prerogative e più costi.
  Intanto in Lombardia per il referendum si spenderanno 46 milioni di euro. Giusto per poi essere più incisivi nel chiedere una riunione al Governo nazionale.
Ma per quale motivo Lombardia e Veneto dovrebbero essere più autonomi di Campania e Puglia?
Ed è una buona strada quella di imitare le costose Regioni a Statuto Speciale?

Non potrebbe essere meglio una equilibrata autonomia per tutte le regioni senza sentirsi sempre er meglio.?

Nessun commento:

Posta un commento

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.