lunedì 29 maggio 2017

Legge elettorale, tedesca ma non tanto

Incredibile miracolo: PD + Forza Italia + M5stelle uniti nell’ordinare una Legge elettorale alla tedesca. Ma di questa legge elettorale alla  tedesca manca proprio l’essenza della birra.
Il meccanismo che assicura al governo tedesco una stabilità è quello della sfiducia costruttiva. Ebbene questo meccanismo non può essere introdotto in una legge elettorale italiana di foggia tedesca, perché necessiterebbe una modifica costituzionale.
Il miracoloso accordo dei tre maggiori partiti consisterà solo nel meccanismo proporzionale e nel meccanismo di far fuori i piccoli con uno sbarramento del 5%. In pratica andiamo a prendere il peggio della legge tedesca, senza prenderne il meglio.

 Fare fuori i piccoli, non dargli neanche un seggio di diritto di tribuna in Parlamento, impoverisce soltanto il dibattito parlamentare, e questo senza determinare la cosiddetta governabilità. I grandi resteranno a sbranarsi in Parlamento, con inciuci ed accuse di inciuci fino a determinare crisi di governo e nuove tornate elettorali. (fr.z.)


Per i post recenti o in evidenza di Crisi dopo la crisi vai all’Home page

domenica 28 maggio 2017

A margine del caso del bambino morto di otite

Medicina ufficiale da una parte ed omeopatia dall’altra, come due partiti che si combattono e non si parlano, anzi come due religioni albergate da fanatismi.  Ci sono casi che è meglio curare con la medicina ufficiale e casi che è meglio curare con la medicina omeopatica; ma i medici  parteggiano e dicono peste e corna della parte avversa. I pazienti, che conoscono ben poco delle due, spesso vengono ad avere un ruolo di arbitri o almeno di moderatori delle opposte fazioni; e lo fanno sulla loro pelle.
Le Università mediche e i centri di ricerca dovrebbero almeno darsi il compito di smussare i fanatismi.
I fanatismi sono spesso accresciuti dalla stampa che sembra essere la depositaria delle competenze scientifiche, basta leggere alcuni articoli di oggi. (fr.z.)


sabato 27 maggio 2017

Vaccinazioni ed esagerazioni

La misura di una vaccinazione obbligatoria per l'iscrizione scolastica è certamente  di buon senso,  perché in un collettivo classe il contagio si propaga con grandissima facilità.
Restano però alcune perplessità su come è stata condotta da parte del Governo questa campagna sulle vaccinazioni: la genialità della minaccia di togliere la patria potestà che non vaccinano i figli suona come dire che i bambini sono tutti figli dello Stato; la megamulta per chi non vaccina che viene a creare un differenza di censo su un problema di sicurezza sanitaria; la prassi di praticare i vaccini in blocchi si sei che suona come una pratica burocratica e sbrigativa.  Ed infine, a cornice di tutto, la criminalizzazione dei medici che osano mettere in dubbio  i vaccini; e ne è stata una prova l’espulsione dall’Ordine  di un medico a Milano.
La scienza medica ha fatto progressi su vaccini e medicine, ma però non è riuscita a fare progressi  nella ricerca delle reazioni avverse a vaccini e medicine; e di conseguenza la preoccupazione di alcuni genitori a vaccinare i propri figli a volte deriva dal fatto che in famiglia o nella parentela si è verificato un caso di reazioni avverse a farmaci. (fr. z.)

Per i post recenti o in evidenza di Crisi dopo la crisi vai all’Home page

lunedì 22 maggio 2017

Ue chiede: italiani con redditi alti, pagate l’IMU

Riunione Eurogruppo.
 Bruxelles incalza l'Italia perché reintroduca l'Imu per redditi alti. Per il 2018, afferma, l'Italia dovrà fare uno "sforzo di bilancio sostanzioso", e le politiche dovranno sia "rafforzare la ripresa" che assicurare la sostenibilità dei conti": lo scrive la Commissione Ue nelle raccomandazioni. Per questo chiede di "spostare il carico fiscale dai fattori produttivi a tasse meno dannose per la crescita, reintrodurre la tassa sulla prima casa per i redditi elevati, riformare il catasto".
Ed ecco come risponde il nostro Ministro
Padoan contrario, non è buona idea cambiare Imu sulla prima casa.  La raccomandazione della Commissione sull' Imu per i redditi alti "è una delle tante proposte" ma "le riforme fiscali vanno viste nel loro insieme ed io direi che cambiare idea su una tassa che è stata appena cambiata da pochi mesi non è una buona idea".

Una volta tanto la Ue pare avere più buonsenso del governo d’ispirazione renziana: è evidente che se si vogliono diminuire le imposte sul lavoro per aziende e lavoratori, qualche ricco debba pagare qualche cosa in più.

immagine da internet - case di prestigio quartiere Garibaldi di Milano

Per i post recenti o in evidenza di Crisi dopo la crisi vai all’Home page

sabato 20 maggio 2017

110 miliardi di $ in armi USA per l’Arabia Saudita

Centodieci miliardi di dollari in armi e sistemi di difesa che gli Stati Uniti venderanno all'Arabia Saudita. E' il valore dell'accordo firmato a Riad dal presidente americano Donald Trump e da re Salman. L'obiettivo però è ancor più ambizioso, ed è quello di arrivare alla cifra record di 350 miliardi di dollari di armi Usa acquistate da Riad in dieci anni.

Per quale guerra serviranno?

Per i post recenti o in evidenza di Crisi dopo la crisi vai all’Home page

mercoledì 17 maggio 2017

E’ questa una notizia secondaria??

Ci hanno stonato la testa con l’interpretazione di una telefonata di Renzi con suo padre.
E’ questa una notizia secondaria??

L’ipotesi di un’esistenza di Auschwitz in Siria è una notizia secondaria?

Non dovremmo parlarne con il giusto rilievo?

Non dovrebbero tutte le agenzie di informazione allarmarsi?

Non si dovrebbe arrivare con urgenza alla verità?

http://www.corriere.it/esteri/17_maggio_15/avevamo-detto-mai-piu-6104e1ea-39ab-11e7-8def-9f1d8d7aa055.shtml

Una che fonte mette in dubbio la foto




martedì 16 maggio 2017

Roma e il gioco dell’immondizia più in là

La strada maestra è la raccolta differenziata, il successivo riciclaggio della parte solida e il compostaggio degli umidi; ma un tempo per organizzare il tutto è necessario.
Non basta certo il gioco propagandistico di un po’ di scopini politici a risolvere il problema.
Quanto tempo?
Pare che la giunta Raggi conta di arrivare al 70% di raccolta differenziata entro il 2022; e resterà anche allora un 30% che deve essere in qualche modo collocato.
Dove?
Nessuno dei comuni che circondano Roma vuole aiutare la città. Eppure si parla di Città metropolitana o area metropolitana che deve coinvolgere nei fatti una rete di comuni.
Roma, comuni confinanti e Regione hanno l’obbligo di ascoltarsi e trovare insieme soluzioni.
Il gioco “dell’immondizia di Roma non mi appartiene” non può essere continuato.


Per i post recenti o in evidenza di Crisi dopo la crisi vai all’Home page


domenica 14 maggio 2017

i vecchi hanno un peso elettorale, i giovani no

Ecco la proposta che apre la campagna elettorale di Silvio Berlusconi:  "Tutti hanno diritto di vivere la propria vecchiaia in maniera decorosa, senza preoccupazioni e senza privazioni materiali o morali. Per questo garantiremo a tutti una pensione minima di 1000 euro non tassabili per 13 mensilità, restituendo a tutti gli anziani la dignità del loro passato di protagonisti nella società, per il valore umano e l'esperienza di cui sono portatori".
E insieme a questo provvedimento sulle pensioni anche un impegno sulla riduzione delle tasse.

GIUSTO i 1000 euro ai pensionati! Certamente. Ma su come avverrà questo miracolo evitiamo di fare ipotesi. Ce lo dirà Berlusconi con qualche altro intervento. Quello che fino ad ora si capisce è che la platea dei possibili elettori è fatta di tanti anziani e di tantissimi che si lamentano per le tasse.
E I GIOVANI DISOCCUPATI?
Niente!  I giovani sembrano non essere una buona base elettorale: sono meno degli anziani e meno della grande massa che si lamenta per le tasse;  si arrangiano come possono, chiedono poco, si accontentano di lavori saltuari e i più fastidiosi tendono ad emigrare.
Anche se tanti giovani hanno fatto ingresso in Parlamento non si intravede una politica in sostegno dei giovani per la ricerca del lavoro e per coprire in modo dignitoso i lunghi periodi di disoccupazione.
Eppure la grande massa dei giovani italiani sono il futuro.

Questo paese pare aver abbandonato un’idea di futuro.  (f.z.)

immagine da internet

sabato 13 maggio 2017

Disoccupazione, fare la giusta conta

  La Banca centrale europea si è chiesta quale potrebbe essere  la percentuale dei senza lavoro se si togliesse il velo delle consuetudini statistiche. Ed è arrivata alla conclusione che dal 9,5% stimato da Eurostat per l’area euro si arriverebbe al 18%, quasi il doppio. Ai disoccupati che cercano lavoro ma non lo trovano, vanno aggiunti quelli che hanno smesso di cercare un’occupazione non sperandoci più, quelli che la cercano ma non sono disponibili a iniziare nelle successive due settimane (gli istituti di statistica non li contano) e i sottoccupati, ovvero quanti lavorano meno ore di quanto vorrebbero. Solo questi ultimi, secondo l’Eurotower, sono ben 7 milioni nei 19 Paesi che hanno adottato l’euro. A fronte di 15 milioni di disoccupati “ufficiali”.

Se la media di fatto in Europa si considera del 18%, la media di fatto italiana diventa quasi il 24%  (considerando raddoppiabile l’ultimo dato ufficiale dell’11,7%).

Per i post recenti o in evidenza di Crisi dopo la crisi vai all’Home page

giovedì 11 maggio 2017

Cassazione e prezzo del divorzio

Giustamente l’Ansa per commentare la notizia ha fatto ricorso alla locandina del vecchio film di Germi. 
Ebbene la notizia è una vera e propria novità sul piano giuridico. Da trenta anni in tema di assegno di mantenimento in seguito a divorzio si è fatto riferimento al parametro al  "tenore di vita matrimoniale". 
La Cassazione con una sua ultima sentenza fa rifermento al "parametro di spettanza" basato sulla valutazione dell'indipendenza o dell'autosufficienza economica dell'ex coniuge che lo richiede. Il matrimonio non è più la "sistemazione definitiva": sposarsi, scrive la Corte, è un "atto di libertà e autoresponsabilità". 
 Con la sentenza 11504 del 2017  ad avviso dei supremi giudici i tempi ormai sono cambiati e occorre "superare la concezione patrimonialistica del matrimonio inteso come 'sistemazione definitiva'" perchè è "ormai generalmente condiviso nel costume sociale il significato del matrimonio come atto di libertà e di autoresponsabilità, nonchè come luogo degli affetti e di effettiva comunione di vita, in quanto tale dissolubile".
"Si deve quindi ritenere - afferma la Cassazione - che non sia configurabile un interesse giuridicamente rilevante o protetto dell'ex coniuge a conservare il tenore di vita matrimoniale"..

Ovviamente questa sentenza farà attente le orecchie dei ricchi divorziati (esempio Berlusconi); ma per i poveri divorziati cambia poco perché nel loro caso il divorzio resta solo una disgrazia aggiuntiva nella propria vita.

mercoledì 10 maggio 2017

forse dopo 13 anni il Parlamento parlerà di cittadinanza

Mentre fanno discutere le parole del pm di Catania Carmelo Zuccaro su ong e migranti, resta ancora al palo in Parlamento la proposta di legge sulla cittadinanza. Il testo, che introdurrebbe nel nostro ordinamento il cosiddetto 'ius soli soft' per i figli di immigrati nati in Italia è in discussione da anni e, a un anno e mezzo dall'approvazione a Montecitorio è fermo in commissione a Palazzo Madama anche se potrebbe arrivare in Aula il 15 giugno
E' da tredici anni anni che in Parlamento si discute di una riforma in materia di cittadinanza.
LE TAPPE DEL PROVVEDIMENTO - Tra il 2003 e il 2004 la commissione Affari Costituzionali della Camera esamina diverse proposte parlamentari ed elabora un testo unificato che, dopo l'esame in commissione, approda in Aula ma viene rimandato in commissione il 16 maggio 2004.


immagine – approdo di una barca di migranti un dipinto di Antonio Pilato

domenica 7 maggio 2017

OK. OK. la France ma...

OK ... ok ... la France ma 
godere per il meno peggio
non è
un gran godimento.
Sette anni fa si sperò per Hollande che non sembrava il meno peggio, e si rivelò una delusione. Oggi si è obbligati a godere per il meno peggio.

sabato 6 maggio 2017

Wikipedia obbedisca e sarà sbloccata

Le autorità turche hanno bloccato da sabato scorso, 29 aprile, l'accesso a Wikipedia. Secondo il governo di Ankara, a causa di argomenti incriminati. Il governo chiede che vengano rimossi. 
beppedeleonardis: Wikipedia obbedisca e sarà sbloccata. La libertà d...:

NUOVO RECORD mondiale inquinamento aria

Nuovo record per la concentrazione di anidride carbonica in atmosfera che ha oltrepassato la soglia di 410 parti per milione (ppm).
Il record precedente, di superamento della "soglia simbolo" di 400 ppm, era stato raggiunto a settembre 2016 in modo permanente
Il 2016 è stato l'anno più caldo della storia dal 1880, cioè da quando si ha disponibilità di dati, secondo quanto certificato dalla Nasa e dall'Agenzia federale Usa per la meteorologia (Noaa). L'aumento medio della temperatura del pianeta viaggia verso i 3 gradi mentre l'obiettivo indicato dall'accordo di Parigi sul clima indica 2 gradi o il più ambizioso obiettivo di 1,5 gradi centigradi, livelli oltre i quali la "febbre" del pianeta può provocare, secondo la comunità scientifica, effetti devastanti.


giovedì 4 maggio 2017

800 euro a tutti i figli di Renzi e Gentiloni

Arriva il Bonus mamma.
Il requisito non è il reddito,
basta essere al settimo mese
di gravidanza…
Per quello che si può capire si tratta
di questo: nascerà povero=800 euro
nascerà miliardario=800 euro
Viva l’uguaglianza! 
D’altronde è un regalo; e caval donato non si guarda in bocca.
Forse aumenteranno le nascite?!?!  Sob…!!
Comunque, provate a leggere la notizia,
con la vostra mente, da soli … eccola:

lunedì 1 maggio 2017

domenica 30 aprile 2017

Primarie PD: il ritorno dopo il breve esilio

Dopo la sconfitta del 4 dicembre 2016, e dopo il breve esilio lontano dalla segreteria PD, ritorna Renzi.
 Riuscirà a riprendersi il Paese o le prossime elezioni politiche saranno la sua Waterloo?
Al momento la matematica è questa:
il PD registra alle primarie un milione di votanti in meno,
ma poiché si aspettava due milioni di votanti in meno allora è una grande vittoria ...

Immagine:  Napoleone in partenza dall'isola d'Elba di Servi Giovanni Materia e tecnica: tela/ pittura a olio  Misure: 119 cm. x 93 cm.


martedì 25 aprile 2017

lunedì 24 aprile 2017

venerdì 21 aprile 2017

Cucchi, arriva una prima ritardata giustizia

È stata annullata dalla Cassazione la sentenza dell’Appello bis che aveva assolto i  cinque medici ma scatterà la prescrizione del reato.  
«È la prima vittoria morale della lunga battaglia per la verità sulla morte di Stefano Cucchi ….


Per i post recenti o in evidenza di Crisi dopo la crisi vai all’Home page

giovedì 20 aprile 2017

bimbi poveri e povero futuro

Senza mensa, senza italiano e matematica
Dal dossier di Save the Children emerge che in Italia negli ultimi 10 anni è triplicata la percentuale di minori in povertà assoluta e raddoppiata quella di minori in povertà relativa (parametro che esprime le difficoltà economiche nella fruizione di beni e servizi). La metà degli alunni è senza mensa a scuola, solo 1 bambino su 10 può andare all'asilo nido e il tempo pieno è assente in 7 scuole primarie su 10. Più di 1 ragazzo su 10 abbandona gli studi prima del tempo, 1 su 5 non raggiunge le competenze minime in matematica e in lettura e 3 su 5 non partecipano ad attività culturali e ricreative. 

Per i post recenti o in evidenza di Crisi dopo la crisi vai all’Home page

sabato 15 aprile 2017

Pasqua 2017 e agnelli pasto dei lupi

Come ogni anno si ripetono le note sul pranzo di Pasqua e l’appello a salvare gli agnelli. Quest’anno uomini e donne politici (B)noti si sono inseriti nell’amorevole cura per gli agnelli. 
 Vale la pena di ricordare che c’è tanta carne umana che sta in questi giorni arrostendo negli scenari di guerra.
 In quanto al pasto carnivoro o vegetariano, ecco una riflessione della favola morale

dove i due feroci animali danno qualche indicazione sul pasto per gli uomini:  almeno secondo la tipologia e il numero dei denti.




Per i post recenti o in evidenza di Crisi dopo la crisi vai all’Home page

venerdì 14 aprile 2017

UNA DRAMMATICA SETTIMANA SANTA

Non è una Settimana Santa come le altre; con i due attentati alle chiese cristiane la domenica delle palme in Egitto la Settimana Santa brucia di polvere e si colora di sangue. C’è chi vuole portare la rottura tra mondo mussulmano e mondo cristiano ad un punto di non ritorno.

giovedì 13 aprile 2017

Io fumatore assassino e suicida che aiuta lo Stato…

Compro un pacchetto di sigarette con immagini da brivido e pieno di accuse e minacce più varie;  e nel contempo aiuto lo Stato a sopravvivere con la sua manovrina fiscale e a non fare brutta figura con i suoi conti in Europa.
Sarebbe il caso di fare lo sciopero del fumo.

lunedì 10 aprile 2017

AVVISO IMPORTANTE per questo blog

Il blog La crisi 2009 ha chiuso definitivamente il 6 Aprile 2017
tutti i suoi post sono stati trasferiti
su questo blog denominato:
Crisi dopo la crisi
Il vecchio link di La crisi 2009 google l'ha reso disponibile e al momento lo usa per pubblicità. Un caro saluto a tutti i visitatori e vecchi amici di La crisi 2009, troverete tutto qua; ma per quanto riguarda il vecchio indirizzo potrebbe cambiare totalmente la sua natura. Buona continuazione delle visite su questo blog.

lunedì 27 marzo 2017

Monza: il Papa e il milione di autenticati

Monza 25 marzo 2017, ore 14.00. La Messa del Papa si svolgerà alle ore 15.00. Essendo io residente a Monza e potendo raggiungere il Parco di Monza a piedi in una ventina di minuti, decido insieme a mia moglie di andare a vedere quella manifestazione che per le previsioni si annunciava grandiosa e solenne.
 Decisione avventata, perché un vicino di casa, il giorno prima, mi aveva detto che non mi avrebbero fatto entrare:
-         Se lei se non fa parte di un gruppo organizzato dalla Parrocchia non entra.

domenica 26 marzo 2017

Londra, manifestazione pro Europa

Il 25 marzo 2017, a Roma una laccata manifestazione con Capi di Stato europei ed una manifestazione in contestazione dell’attuale UE.  Intanto a Londra, nello stesso giorno,  una imponente manifestazione di migliaia di partecipanti in favore dell’Europa e contro quella Brexit che sta andando a sancire il governo britannico.

sabato 25 marzo 2017

Il Parlamento USA e il Presidente USA

Nella giornata di venerdì 24 marzo 2017, Donald Trump ha subìto la sua prima importante sconfitta da quando è diventato presidente degli Stati Uniti. La sua proposta di riforma di Obamacare, la storica riforma sanitaria introdotta dal suo predecessore Barack Obama nel 2014, è stata ritirata.  Non aveva la maggioranza in Parlamento.
La Repubblica presidenziale USA, tutto sommato, è meno forte del cosiddetto Premierato forte,  che ipotizzava per l’Italia il cosiddetto Italicum alla Renzi,  dove con un premio di maggioranza il Premier poteva avere l’Asso pigliatutto in Parlamento.
Per le future strategie di riforma della Legge elettorale italiana questo dovrebbe farci riflettere.

giovedì 16 marzo 2017

votazioni Olanda, avanzano i verdi ecologisti

BUONGIORNO OLANDA - Con la grande partecipazione al voto gli olandesi hanno considerato importante questo appuntamento elettorale; non è avanzata la destra di Wilders come i giornali temevano, si confermano con qualche perdita i partiti tradizionali e i verdi fanno un balzo.
L'affluenza è stata del 78%, sui massimi degli ultimi trent'anni.

domenica 12 marzo 2017

Carestia: mancano acqua e pane per 20 milioni di umani

Carestia: mancano acqua e pane per 20 milioni di umani
 "Il mondo si trova di fronte alla più grande crisi umanitaria dal 1945 con oltre 20 milioni di persone colpite da fame e carestia": lo ha detto il capo degli affari umanitari dell'Onu, Stephen O'Brien.
    "Senza sforzi globali collettivi e coordinati, la gente morirà di fame, e molti altri soffriranno e moriranno a causa delle malattie", ha aggiunto O'Brien durante una riunione del Consiglio di Sicurezza Onu. Quindi ha chiesto l'invio immediato di fondi per lo Yemen, il Sud Sudan, la Somalia e la Nigeria.

I grandi USA, Europa, Russia, Cina che fanno??? Non si può pensare che per tale catastrofe possa bastare la carità individuale.

sabato 4 marzo 2017

Troppo poveri! Allora restituite gli 80 euro

 Più di 438mila italiani con redditi molto bassi hanno dovuto restituire allo Stato il bonus di 80 euro ricevuto nel 2015. Perché al momento di compilare la dichiarazione hanno scoperto di aver guadagnato meno di 7.500 euro, troppo poco per averne diritto.