mercoledì 4 aprile 2018

Il salvataggio delle banche fa aumentare ancora il debito pubblico


Per Eurostat “gli interventi del Governo relativi alla liquidazione” delle due banche Popolare di Vicenza e Veneto banca “devono essere classificati sulla base del loro impatto netto”. Quando all’impatto sul deficit 2017 “i flussi totali attesi in uscita possono essere stimati a 14,7 miliardi di euro, mentre il totale delle somme recuperate è atteso a 10 miliardi di euro. Come risultato dovrebbe essere dunque registrato nei conti un impatto negativo sul deficit per 4,7 miliardi”, intorno a 0,3 punti percentuali di pil in più rispetto alla stima del marzo. Quanto al debito pubblico, tenendo conto delle garanzie da 6,4 miliardi e dei 4,8 miliardi pagati cash a Intesa San Paolo, l’effetto “sia diretto che indiretto è pari a 11, 2 miliardi”.


Potremmo dire questa è una necessità eccezionale; ed invece questa è solo l’ultima perché ci sono stati gli interventi per salvare più di una volta il Monte dei Paschi di Siena e gli interventi per salvare Banca Etruria ed altre banche toscane in crisi. Forse il complesso delle operazioni di salvataggio ha fatto aumentare il debito pubblico di circa trenta miliardi di euro.
Che lo Stato intervenga per salvare il sistema bancario nazionale è doveroso ed anche estremamente necessario, ma un intervento di tale portata doveva portare ad una vera e propria messa in sicurezza degli istituti salvati operando un processo di nazionalizzazione. Se dei banchieri privati hanno fallito, e fallito per mancanza di correttezza nella gestione bancaria, lo Stato  con il suo intervento non può regalare soldi ai privati, deve necessariamente nazionalizzare parti del settore bancario.  
 Il liberismo esasperato nel settore bancario ha nei fatti strozzato i paesi europei in difficoltà e sta cominciando a strozzare l’intera idea di Europa. La gestione del credito a breve termine e del credito a lungo termine deve essere improntata a rigore, le banche private debbono rispondere a regole ben definite e quando sono in difficoltà la nazionalizzazione deve essere vista come una operazione doverosa.


Altri link  su banche e salvataggi

Salvataggi – Europa - Bail In e Conti Correnti




Banche piccole o grandi


Banche il costo dei manager

La poca vigilanza della Banca d’Italia