domenica 14 luglio 2013

assenza di Stato

Alla Farnesina non sapevano, al Viminale non sapevano: in maggio con una operazione di polizia di 50 agenti viene arrestata Alma Shalabayeva e la figlia (una bambina), vengono imbarcate su un aereo privato diretto in Kazakistan ed espulse. Non una espulsione qualsiasi, si tratta della moglie di un dissidente di quel paese .
Oggi il Governo corre ai ripari annullando l’espulsione,
ma il Governo in quel frangente non c’era.
Chi ha dato l’ordine agli agenti?
Chi ha ordinato il volo?
Non si può trovare come giustificazione un incidentale vuoto di potere, fatto sta che “qualcuno” il potere lo ha esercitato.  Lo Stato Italiano, per circa tre giorni, non c’era.
francesco zaffuto


immagine - il simbolo dello Stato italiano

5 commenti:

  1. E' una coincidenza il fatto che il dittatore fosse in Sardegna?
    http://www.repubblica.it/politica/2013/07/15/news/vacanze_sarde_per_il_dittatore_kazako_nella_villa_di_un_amico_di_berlusconi-62995745/
    Ci hanno obbligati alla dietrologia.. che miseria...

    RispondiElimina
  2. io non ho piu' parole neanche per commentare........

    RispondiElimina
  3. Potrei rispondere Alfano viste le amicizie con il dittatore Kazako da parte del Cav.... Certo potrei essere tacciato di malizia ma Andeotti tanto tempo fa diceva che a pensar male si fa peccato ma....

    RispondiElimina
  4. Una risposta in Parlamento Alfano in qualche modo l'ha data, anzi tante risposte di tante complicazioni, come se alla fine del maggio 2013 si venissero ad incrociare tutti i fenomeni della incomunicabilità di Stato.

    RispondiElimina
  5. Una vergogna inaudita! Ma temo che altri paesi europei faranno a breve qualcosa di peggio: si veda in proposito l'arresto di Ablyazov, il marito della donna e padre di quella povera bimba, in data di ieri in Francia...

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.