lunedì 9 novembre 2009

Scorciatoie e discipline


09/11/09
L’intervento di Ernesto Galli della Loggia sul Corriere di domenica 8 novembre 09 sull’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione ha invitato ad un’attenta riflessione sulla scelta di introdurre un’apposita materia nella scuola (di ogni ordine e grado) avente per scopo quello di educare il cittadino ad essere rispettoso dei principi della Costituzione.
Condivido le preoccupazioni di Galli della Loggia. Con l’ora di Cittadinanza e Costituzione si può creare l’ennesima educazione di tipo comportamentale (come quella alla salute, quella stradale, quella ambientale, etc) contribuendo a snaturare il compito della scuola, ridotta sempre più a un“erogatore” di servizi vagamente educativi; questo l’insegnamento può anche assumere un connotato “etico” astratto e privo dei legami con le discipline.
Aggiungerei che nella scuola lo studio della Costituzione è definibile in precisi ambiti disciplinari:
- la Storia – poiché alla Costituzione italiana si arriva tramite un processo storico complesso costato sacrifici e vite umane;
- la Filosofia – poiché si arriva alle carte costituzionali attraverso il grande travaglio delle idee;
- il Diritto pubblico – poiché il diritto costituzionale è parte sostanziale di tale disciplina.
Nelle scuole superiori non ci possono essere dubbi, le discipline esistono, sono ben definite, ed esistono docenti in grado di insegnarle. E’ compito del Ministro indicare quanto tempo dedicare a queste discipline nei diversi licei, e negli istituti tecnici e professionali. Ma l’ultima riforma della scuola superiore non ha preso in considerazione l’insegnamento del Diritto pubblico e anche lo studio della Storia e della Filosofia, che in un primo tempo la riforma Moratti aveva posto in evidenza, è stato subito ridimensionato. Parlare di educazione alla Costituzione per le superiori al di fuori delle tre discipline è solo una stupida scorciatoia di indottrinamento che serve a ben poco e che può solo tediare gli studenti.
Per le scuole medie inferiori è l’insegnate di Italiano e Storia che ha il compito di introdurre la conoscenza di alcuni aspetti della Costituzione; specialmente quegli aspetti che portano a consolidare il rispetto dell’uomo. Nelle elementari sarà compito del maestro trovare aneddoti e parabole che portano al rispetto del prossimo senza arrivare alla lettura arida di articoli e norme.
francesco zaffuto

Nessun commento:

Posta un commento

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.