venerdì 5 agosto 2011

Un cuore che affonda



Che ci possa essere stata una nave Nato che abbia evitato i soccorsi ad uomini in mare è qualcosa che affonda ogni parametro del vivere umano
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/08/04/soccorso-barcone-al-largo-di-lampedusadecine-e-decine-i-migranti-morti/149868/

C’è un cuore che affonda
tra le onde alte del mare
si rovescia inghiottito
s’inabissa
senza trovare una terra
Un cuore che aveva promesso umanità
e che è diventato arido
al punto di giustificare la sua indifferenza
con indifferenza
E’ il cuore di una Europa che muore
incapace di specchiarsi
nelle acque del suo mare

05/08/11 francesco zaffuto

Immagine – la terra vista da chi si dibatte tra le onde del mare – cera - © francesco zaffuto
nota descrittiva dell'immagine per disabili visivi
onde in primo piano e un terra lontana e che si distingue confusamente

6 commenti:

  1. La Nato non è altro che una associazione a delinquere, tesa a usurpare i territori e ad uccidere e torturare più persone possibile. Il progetto è rendere tutti zombies. Ogni cosa che loro dicono, ogni documento che tirano fuori va letto pensando al contrario di quello che stanno dicendo.

    RispondiElimina
  2. Sottoscrivo in pieno quello che ha detto I am.
    Siamo schiavi numerati nelle mani del padrone che considera le persone come oggetti senza più dare alcun valore alla vita.

    RispondiElimina
  3. non portavano mica petrolio!

    RispondiElimina
  4. Di buoni samaritani nella storia e nella vita se ne incontrano veramente pochi. La regola é indifferenza se non vera e propria crudeltà.

    RispondiElimina
  5. Invece di migliorare,grazie alle telecomunicazioni, il mondo è sempre più diviso in due. Ci si indigna parlando di schiavismo : almeno allora un pezzo di pane glielo si dava agli schiavi, ora si fanno morire.
    Cristiana

    RispondiElimina
  6. Affondiamo davvero tutti, così.
    Sandra

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.