mercoledì 7 ottobre 2015

L'appello di medici senza frontiere


Clic qui sotto


6 Ottobre 2015
Dalle 2.08 alle 3.15 nella notte del 3 ottobre, il nostro ospedale traumatologico a ‪‎Kunduz‬, in Afghanistan, è stato colpito da una serie di bombardamenti aerei a intervalli di circa 15 minuti l’uno dall’altro.
12 operatori ‪‎MSF‬ e almeno 10 pazienti, tra cui 3 bambini, sono stati uccisi. 
Non è stato solo un attacco contro il nostro ospedale, è stato un attacco contro le Convenzioni di Ginevra. È inaccettabile. Queste Convenzioni governano le regole della guerra e sono state stabilite per proteggere i civili nei conflitti, compresi pazienti, operatori e strutture sanitarie.
Chiediamo che venga avviata un’investigazione completa, trasparente e indipendente, condotta dalla Commissione d'Inchiesta Umanitaria Internazionale per sapere esattamente cosa sia successo e come sia potuto accadere un evento di questa gravità. Questa Commissione esiste ma non è mai stata usata.
Chiediamo agli Stati firmatari di attivare la Commissione per stabilire la verità e riaffermare lo status di protezione degli ospedali nei conflitti.
Oggi abbiamo bisogno di voi, come esponenti della società civile, perché siate dalla nostra parte nel ribadire che anche le guerre hanno delle regole. Mostraci la tua solidarietà e il tuo supporto condividendo (con privacy "Pubblico") su Twitter, Facebook e Instagram foto e messaggi con la richiesta#IndependentInvestigation e #Kunduz, che compariranno automaticamente nella nostra Tagboard. Grazie!

Aiutaci a rafforzare la nostra richiesta! Condividi #‎IndependentInvestigation‬ e #kunduz sui social network

Nessun commento:

Posta un commento

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.