sabato 24 marzo 2018

Morta la nigeriana respinta alla frontiera francese


Nigeriana di 31 anni incinta e malata, soccorsa dai volontari di Rainbow4Africa, è morta all’ospedale Sant’Anna di Torino dopo il parto cesareo. Il 9 febbraio, gli agenti francesi l’hanno respinta con il marito alla frontiera italiana mentre cercava di raggiungere Oltralpe la sorella su un pullman. L’hanno lasciata alla stazione di Bardonecchia, nella notte….
La notizia si aggiunge a quella della guida alpina francese che rischia una condanna fino a cinque anni per aver soccorso un’altra migrante incinta che rischiava di morire per il freddo … 
La Francia nei fatti chiude anche ai casi pietosi…
 L’Italia si è fatta carico per anni di salvare in mare i migranti…
A che punto è la UE?
In ottobre 2017 si era aperto uno spiraglio possibile per l’assunzione di responsabilità europea.
Il nuovo regolamento europeo è stato approvato nella commissione Ue con 43 voti a favore e 16 contrari, in base al quale tutti i paesi dell’Unione dovranno accettare i ricollocamenti, sparirà l’obbligo di domanda di asilo nel paese di approdo e chi non accetterà queste condizioni si vedrà decurtare i fondi comunitari.  MA …INTANTO
la riforma però non entra subito in vigore: ora le linee guida dovranno essere confermate dall’assemblea di Strasburgo e recepite dai singoli governi.

https://www.possibile.com/riforma-dublino-parlamento-approva-posizione-svolta-lasilo-europeo/


E in Libia accade quello che accade ….