martedì 19 aprile 2011

La scuola del Sig. B. – lettera al Presidente

Ho ricevuto questa lettera inviata al Presidente Napolitano del filosofo e artista Antonio Pilato, la inserisco volentieri in questo blog (f.z.)


Egregio Presidente G. Napolitano


Questo signor Berlusconi, leader apparentemente democratico di un gruppo di uomini cinici, che lo sostengono ciecamente in tutti i suoi comportamenti e poteri decisionali, non può più permettersi e concedersi l'arroganza di parlare male delle intelligenze degli altri individui, che svolgono onestamente la loro professione nel rispetto assoluto delle regole, ma non rispondenti ai suoi interessi materiali; non deve ancora parlare male delle istituzioni, ancor più, come sta facendo in questi giorni, contro quelle scolastiche, dove i docenti hanno dato e continuano ancora a trasmettere sapere e principi di assoluto ed oggettivo valore educativo, anche nel rispetto della persona e della personalità di ogni allievo e dei valori sani, già appresi in famiglia.

Berlusconi non ha, signor Presidente Napolitano, il diritto di continuare a porsi come esempio di virtù , che assolutamente non possiede, e continuare sfacciatamente a pretendere di dimostrare e voler far credere con tutta la sua squadra l'asino per cavallo.

Firmato - Antonio Pilato docente di filosofia e pedagogia in quiescenza da qualche anno

.


Immagine - la mano che guarda e distrugge – fotocomposizione © liborio mastrosimone http://libomast1949.blogspot.com/


Nota per i disabili visivi


Sul fondo blu un a mano nera porta dentro il suo palmo un occhio, la mano nell’afferrare un oggetto di ceramica lo distrugge, l’oggetto di ceramica è in realtà il volto di un altro essere.