giovedì 7 aprile 2011

LUTTO IN MARE


Ogni parola pare pesante e fuori luogo per questi 250 morti, nell'immagine di questo quadro di Antonio Pilato ci sta una barca che sta affondando e il primo piano di un pescecane. Fuggivano dagli uomini pescecane che li avevano trascinati in una guerra, si affidano a un pescecane che li trasporta su una piccolissima barca a caro prezzo, diventano pasto per il mare dei pescecani.

link per la notizia


.

6 commenti:

  1. Bisogna che l'Italia e tutti i Paesi europei;non permettono simili tragedie.Aiutare il prossimo ,deve essere un principio fondamentale dell'umanità.Saluti a presto

    RispondiElimina
  2. Povere creature. Che siano in un regno migliore (me lo auguro di tutto cuore)

    RispondiElimina
  3. Mio Dio povera gente! Schiacciati e uccisi tra due violenze, senza pietà.

    RispondiElimina
  4. Il pescecane, quando è sazio, non caccia alcuna preda...perché nel suo essere solo istinto conosce il valore profondo della vita, sa che le creature di cui si ciba sono preziose... perché grazie a queste lui rimane in vita.
    L'uomo, con la sua intelligenza e la conoscenza tecnologica, non sa ancora che ogni essere vivente ha un posto preciso nell'ordine delle cose...dal più piccolo insetto al suo simile...
    non lo sa ancora... e continua ad uccidere ogni giorno la propria possibilità di sopravvivenza....e continua ad uccidere sé stesso.

    Grazie per questo post, un abbraccio

    RispondiElimina
  5. ...questa insensatezza del mondo mi incute ancora più depressione e male di vivere, trovo il mondo coi suoi fatti e misfatti insensato, come dare un senso alla vita, quando accadono fatti così insensati...terribile.

    RispondiElimina
  6. Un triste avvitamento nella disumanità e non se ne vede il termine.

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.