giovedì 29 agosto 2013

da cadIMU ad accordIMU

 Qualche giorno fa c’era chi ventilava la caduta del Governo Letta sull’IMU; dall’ipotesi di caduta si è passati all’accordo;  Berlusconi è stato accontentato in uno dei punti chiave della sua campagna elettorale.
Per i 2013 non si pagherà l’IMU sulla prima casa,  per il 2014 non si chiamerà più IMU ma Taser e sarà riscossa direttamente dai Comuni. 
 La tregua di un anno di mancato incasso di IMU sulla prima casa avrà come riflesso  le mancate misure per la diminuzione del costo del lavoro; nei fatti quello che si poteva fare per diminuire l’IRPEF o l’IRAP non sarà fatto perché si è scelto di operare sull’IMU.
 La soluzione, diciamola con estrema chiarezza,  va nella direzione di mantenere alte le imposte sul lavoro rifiutando di gravare sui patrimoni.
 L’IMU sulle prime case non di lusso era molto contenuta e l’esenzione metteva al riparo le case più piccole, ma aveva l’aspetto di imposta patrimoniale.

Da qui alla fine dell’anno si troverà una soluzione per chiamare con un altro nome le necessarie entrate che reclamano i Comuni;  si farà un pasticcio come è stato per la trasformazione della  TARSU in TARESe si chiamerà TASER;   si andrà a confondere il compenso dei servizi per la nettezza urbana insieme ad una imposta sul patrimonio, ma in questo modo la propaganda politica è salva.
29/08/13 francesco zaffuto

Immagine – locandina del film horror  La Casa

6 commenti:

  1. Glielo do io, il taser, a questi qui. Gli friggo il cervello a colpi di taser, soprattutto al Nipote di Gianni Letta, nonché Servo del Porco di Arcore: possiamo ringraziarlo per aver regalato al citato Porco una nuova vittoria alle prossime elezioni.

    RispondiElimina
  2. Chiuso un buco, si aprirà presto una voragine.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Fintanto che le menti adolescenziali continuano a volere mettere in scena la Lotta di Classe e la collettivizzazione e continuano ad attribuire allo Stato e al Partito la funzione di garantire il "diritto alla felicità" di tutti gli esseri umani, le tasse non basteranno mai. Non le tasse imponibili agli Italiani e nemmeno le tasse imponibili sul pianeta terra.

    Nessuno dice mai che il problema è che la Spesa è di molto superiore alle Entrate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la spesa però non deve essere l'aragosta per i grandi burocrati dello Stato, per superstipendi, per pensioni d'oro, per diritti acquisiti intangibili anche se sono un evidente privilegio ....

      Elimina
  4. Eh già! L'importante è salvare se stessi e la poltrona.

    RispondiElimina
  5. Si paga sempre di più il compromesso alla base del cosiddetto governo di emergenza.

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.