giovedì 10 gennaio 2013

Juncker: salario minimo garantito per combattere la disoccupazione


 Non sono io a dirlo (anche se me lo ripeto fin da quando ho fondato questo blog), non è Grillo a dirlo (che già lo ha detto più volte),  è lo stesso Juncker presidente dell’Eurogruppo in audizione al Parlamento europeo, ecco alcune delle sue frasi:
«stiamo sottovalutando l'enorme tragedia della disoccupazione, che ci sta schiacciando»
«Nell'area euro la disoccupazione supera l'11 per cento, e dobbiamo ricordarci che quando è stato fatto l'euro avevamo promesso agli europei che tra i vantaggi della moneta unica ci sarebbe stato un miglioramento degli squilibri sociali»
«bisogna ritrovare la dimensione sociale dell'unione economica e monetaria, con misure come il salario minimo in tutti i Paesi della zona euro, altrimenti perderemmo credibilità e approvazione della classe operaia, per dirla con Marx»
 In qualche modo  si comprende che uno spettro si aggira per l’Europa e si chiama DISOCCUPAZIONE.   (f.z.)

1 commento:

  1. Temo sia troppo tardi per dire "meglio tardi che mai!"!

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.