sabato 15 settembre 2012

Importare pane dalla Svizzera a € 1,80 al Kg.


Le persone che vivono in Lombardia di solito quando vanno in Svizzera approfittano per fare il pieno di benzina, le forti accise che gravano sulla benzina italiana determinano da sempre questa convenienza. Per il resto tutto in Svizzera costa più caro … eppure, strano a dirsi, il pane costa molto ma molto di meno di quanto costa a Milano: € 1,80 al Kg.
Le due pagnotte che vedete riprodotte in fotografia le ho comprate oggi pomeriggio in un supermercato di Lugano, sono due pagnotte di mezzo chilo ciascuna ed ho pagato CHF 2,20 che corrispondono al cambio di oggi a € 1,80 al Kg (vedi scontrino allegato).

La farina non è di certo regalata, la mano d’opera e i costi di commercializzazione in Svizzera sono più alti che in Lombardia; in Svizzera i salari sono ben più elevati, eppure il pane costa meno. Come si spiega questo mistero? Come si spiega il mistero del pane milanese, quello comune (la michetta) venduto a € 2,70 nei supermercati; e spesso il pane comune non si trova ed occorre comprare una tipologia di pane non comune; il cosiddetto pane speciale che è solo una qualsiasi pagnotta di pane pugliese venduta a € 4,60 al Kg. Il mistero non sta nel pane Svizzero ma penso proprio che sia nel pane lombardo su cui grava sicuramente una elevata speculazione. Il pane è un alimento essenziale quotidiano di tutte le famiglie, il caro pane incide in modo costante sul magro bilancio dei lavoratori italiani, si dessero una regolata le autorità prefettizie per fermare questa speculazione, cercassero di essere almeno un po’ svizzeri una volta tanto.
15/09/12 francesco zaffuto