giovedì 7 novembre 2013

Il giornalismo semantico

Le notizie di prima pagina di oggi di grandi giornali e notiziari TV sono:
Letta: Cosa pensano di me nelle cancellerie europee? "Che ho tirato fuori gli attributi"
Berlusconi: “i miei figli come ebrei sotto Hitler”.
Grillo: “Letta? Un ballista d’acciaio”
Se andiamo alle notizie dei giorni precedenti, troviamo quello che hanno detto: Renzi, Brunetta e anche Letta, Grillo e Berlusconi.
E domani sarà lo stesso: e giù articoli, esegesi, analisi di frasi, di parole, di significati espliciti e occulti.
E se ci sono dubbi sul significato delle parole si arriva servizi TV dove giornalisti intervistano altri giornalisti.

Le notizie stanno ben schiacciate nell’universo secondario: aziende che chiudono, suicidi, guerre in paesi lontani, incidenti vari. Solo quando una di quelle notizie diventa abbastanza sanguinolenta riesce a conquistare le prime pagine, giusto il tempo di digerirla e poi si ritorna alla semantica delle parole dei leader politici.
07/11/13 francesco zaffuto
Immagine – un bla nel triangolo semantico significante-interpretante-significato

5 commenti:

  1. Il tuo post è splendido. Man mano che avanzavo nella lettura del testo, ho provato una grande amarezza per tutti noi.

    RispondiElimina
  2. Mi fanno francamente pena e questa degenerazione che è sociale e politica, politica e sociale perché l'una dimensione lega l'altra. Il risultato è che a guidare il paese ci ritroviamo fanfaroni, incompetenti, mezze calzette buone solo per i talk show. Basta vedere il "programma" del probabile segretario del pd, partito che con tutta probabilità andrà al governo, per capire quale sia il risultato della semplificazione linguistica e mentale.

    RispondiElimina
  3. Sperando in un'altra notizia sanguinolenta.
    Ottima analisi.
    Cristiana

    RispondiElimina
  4. Eh le anime belle che nel 2013 scoprono che il giornalista scrive le cose che fanno piacere a chi gli paga lo stipendio e/o al caporedattore e/o chiunque sia gerarchicamente superiore e che quindi gli possa garantire un tornaconto.

    Io che pensavo che i giornalisti fossero un ordine templare di poeti guerrieri votati al sacrificio in nome dell'ideale di verità e giustizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I giornalisti sono così da tempo, ma recentemente hanno avuto una loro evoluzione. Si tenga per sé il suo solito: "anime belle".

      Elimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.