mercoledì 11 marzo 2015

I divertimenti dell’Imperatore non sono perseguibili

I divertimenti dell’Imperatore non sono perseguibili
Questa foto di Tognazzi nel film  Satyricon, (1968) regia di G.L. Polidoro,  si può ben adattare all’esultanza di tanti politici per la sentenza assolutoria di Berlusconi.

2 commenti:

  1. Ciccio, se i divertimenti dell'imperatore fossero perseguibili, lo sarebbero anche i divertimenti di tutti gli altri. O forse credi che i magistrati, i giornalisti, i direttori responsabili e i compagni deputati e senatori non vadano a troie?

    RispondiElimina
  2. Solo un Imperatore può telefonare in questura dando indicazioni

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.