lunedì 16 settembre 2013

dall'Isola del Giglio a Venezia

Oggi si tenterà di raddrizzare la Concordia mezza affondata all'Isola del Giglio
Ma Parlamento e Governo non debbono dimenticare che può accadere a Venezia
ed è urgente proibire l'avvicinamento delle grandi navi alla più preziosa città del mondo
- non sono stati ancora presi i necessari provvedimenti preventivi ... stop ... s. o. s. ....

immagine della Concordia mezza affondata - da http://tripin.it/isola-del-giglio-six-months-on/


immagine dell'avvicinamento a Venezia di una nave da crociera - da http://cipiri6.blogspot.it/2013/09/no-grandi-navi-venezia.html

4 commenti:

  1. Caro Francesco, detto bene! Bisogna che il governo intervenga su quanto è accaduto alla Concordia, e può accadere nuovamente.
    I centinaia di milioni per il recupero dalla nave. Chi li paga? ecco una domanda interessante.
    Sicuramente indirettamente arriva nei contribute e tassa. Tomaso

    RispondiElimina
  2. C'è da farsi venire i capelli ritti in testa, come si dice, se si pensa a Venezia.

    RispondiElimina
  3. Qui da noi si usa correre ai ripari, quando è ormai troppo tardi.
    Cristiana

    RispondiElimina
  4. Eh già, chi li tira fuori (centinaia di milioni di euro) i soldi per questa operazione? Schettino che lavorerà a vita?

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.