lunedì 1 marzo 2010

il naso su Milano



01/03/10
I “Genitori antismog” si fanno portavoce di una battaglia per la trasparenza: i dati sull’inquinamento diffusi dall’ARPA (agenzia regionale protezione ambientale della Lombardia) sono sottostimati rispetto a quelli del Centro di ricerca di Ispra della Direzione generale della Commissione europea. Nelle pagine locali del Corriere della sera di oggi 1 Marzo 10, si evidenziano alcuni dati delle centraline ARPA confrontate con le centraline del Centro di Ispra: nello stesso giorno del 31 gennaio 2007 la centralina ARPA di Monza registrava 101 microgrammi di polveri sottili, nello stesso luogo la centralina della Commissione europea ne registrava 180 microgrammi.
Il 25 febbraio 10 il presidente Formigoni si è mostrato lieto per i risultati di miglioramento dell’inquinamento in Lombardia,
http://www.marketpress.info/notiziario_det.php?art=133279
I dati a cui si riferiva Formigoni erano, ovviamente, quelli dell’ARPA, i Genitori antismog, lamentano che “in questi giorni la Regione Lombardia sta impendendo l’accesso all’ultimo rapporto del Centro comune di ricerca di Ispra datato ottobre 2009, affermando di “non averlo ancora approvato” “ (Corriere della sera di Milano 1 marzo).
Il naso elettorale di Formigoni deve mostrarsi soddisfatto: Milano è sempre più europea e sempre più pulita. Ma i Genitori antismog tengono a precisare che:
LONDRA: dal 2004 non ha mai superato i 50 mg/m3 più di 40 volte all'anno
PARIGI: dal 2004 non ha mai superato i 50 mg/m3 più di 40 volte all'anno
MILANO: dal 2004 ha sempre superato i 50 mg/m3 più di 100 volte all'anno con punte di più di 160 volte all'anno e oltre.
http://www.genitoriantismog.it/iniziativa/ora-deuropa
Milano non ha bisogno di un naso elettorale ma di un naso per respirare.
francesco zaffuto

(immagine “divagazioni su “il naso” di Gogol” biro e matita © francesco zaffuto)

Nessun commento:

Posta un commento

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.