venerdì 10 settembre 2010

11 settembre 1973 – 2001, una cattiva giornata

Una cattiva giornata

Cile - Santiago – 11 settembre 1973 - Carri armati nelle strade, colpo di Stato, assaltato il Parlamento, ucciso il presidente Allende. In tre giorni, oltre all’omicidio del presidente, si contarono 3200 persone morte o scomparse, 80 mila imprigionate e 200 mila fuggite per motivi politici. Lo stadio di Santiago venne trasformato in una sorta di lager nazista.
Cominciò un periodo buio per l’America latina; anche altri stati, come l’Argentina nel ’76, divennero luoghi di dittatura e di persecuzione.

U.S.A. – New York – 11 settembre 2001 . Attentato aereo alle Torri Gemelle, collasso di entrambi i grattacieli. Le vittime di quel giorno, quasi tremila morti.
Comincia un periodo buio per la Storia del mondo: intervento militare in Afghanistan e i Iraq, nuovi attentati dell’integralismo in Europa e Medio Oriente, peggioramento del conflitto israelo-palestinese.

11 settembre 2010, aspettiamo un giorno sereno.

(immagine – “Cassandra e le torri” olio su tela © francesco zaffuto)

2 commenti:

  1. Non lo è stato: nel nostro piccolo, 4 morti sul lavoro.
    Ma, per noi e in questo contesto, 11 settembre è ogni giorno dell'anno.

    RispondiElimina
  2. sì, la terribile tragedia quotidiana

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.