mercoledì 8 settembre 2010

Alla Gelmini piace il 4 online



Già tremila scuole collegate per inviare alle famiglie i voti online.
Il vanto di un progetto Gelmini – Brunetta (ma già da qualche anno qualche solerte Preside sperimentava la novità)
http://www.corriere.it/cronache/10_settembre_07/iossa-tremila-scuole-online-voti-assenze-in-diretta_43c829be-ba4d-11df-a688-00144f02aabe.shtml
Se l’Istituto scolastico ha aderito al progetto con una password le famiglie potranno collegarsi a
http://scuolamia.pubblica.istruzione.it/web/guest/cerca-scuola
e sapranno subito se il proprio marmocchio:
ha bigiato (fatto seghe, marinato, insomma si è assentato...)
o ha preso 4 in matematica.
Il progetto è indirizzato verso le scuole superiori: il marmocchio, che si è appena allontanato dall’ala protettiva della famiglia, sta cercando di cominciare a camminare con le sue gambe e allora zac...
Questa mancanza di fiducia può aiutare un giovane a crescere ? Penso di no: l’idea di saltarlo nei rapporti di comunicazione con la famiglia e il non dargli tregua con una informazione continua e in tempo reale, non credo che possano rafforzarlo.
Non ci sarà neanche la domanda usuale fatta dai genitori: “come va a scuola?” e se qualche genitore la farà ancora, può sentirsi rispondere “tanto lo sai già”. La famiglia distratta si accontenterà di questa fugace informazione, quella ossessiva aumenterà la sua invadenza, e la scuola potrà vantarsi di essere al top dell’informazione alle famiglie. I ragazzi si adatteranno a questi controlli e poi sfogheranno tutta la loro insoddisfazione il sabato sera.
Fare in modo che i ragazzi siano loro stessi ad informare i genitori, aiutarli nelle difficoltà di dialogo, è la strada più difficile ma è quella che aiuta meglio a crescere. Meglio qualche informazione burocratica in meno è qualche attenzione in più.
08/09/10 francesco zaffuto