lunedì 7 marzo 2011

PIO IX al posto di GARIBALDI





Al posto di questo











quest'altro




Al posto della statua a Garibaldi una statua a Pio IX, questa la proposta avanzata a Verona da comitati di leghisti “ultrà” .
Intanto a Schio, in provincia di Vicenza, alcuni “ultrà” leghisti hanno bruciato una effige raffigurante Garibaldi. La digos attualmente comandata dal Ministro leghista Maroni indaga su quella che viene chiamata “goliardata”.


http://corrieredelveneto.corriere.it/vicenza/notizie/cronaca/2011/3-marzo-2011/garibaldi-senza-pace-via-statua-verona-190148600138.shtml

Quale sarà la prossima “goliardata”?
Intanto alla Regione Lombardia si discute su come trovare la data di una festa regionale per la Lombardia. Dopo avere ostacolato una celebrazione festiva dell’Italia ogni cinquant’anni la Lega cerca una festa annuale per la Lombardia. Se le altre regioni cominceranno a darsi da fare potranno venire fuori almeno 22 feste, che insieme a tutti i santi patroni dei vari comuni declineranno l’immagine dell’Italia: tutti divisi e un solo Re Sole.
08/03/11 francesco zaffuto
.
Immagini – due – Garibaldi e Pio IX – che forse gradirebbero starsene nell’aldilà un po’ tranquilli.

5 commenti:

  1. Il degrado avanza anche attraverso queste manifestazioni; oltre che, naturalmente, attraverso la politica del governo di affossare l'istruzione pubblica, di non appoggiare le politiche sociali del lavoro lasciando campo libero ai privati di fare quel che gli pare.

    RispondiElimina
  2. Prima o poi quei loschi figuri ci dovevano arrivare!

    RispondiElimina
  3. Come adesso invocano l'Europa invece di occuparsi della fratellanza umanitaria. E magari domani imporranno le camice verdi a tutti... Mi ricorda qualcosa?
    Buona giornata
    Paolo

    RispondiElimina
  4. D'accordo con il tuo post e con i commenti.
    Ma a me sembra che il Veneto sia particolarmente in mano ai leghisti. E' lì che da un po' stanno capitando fatti inauditi.
    Ci sarà una spiegazione?
    Ciao Francesco,
    Lara

    RispondiElimina
  5. a Lara
    è davvero difficile trovare una spiegazione. Ho conosciuto diversi veneti, persone simpatiche; non oso pensare che qualcuno di loro abbia sposato tesi di questo tipo. Ma chissà! Trovare spiegazioni solo economiche non bastano, spesso si mettono insieme problemi economici, sociali, meccanismi psicologici di appartenenza e fanno un concentrato di riferimenti di pensiero. Se su quel concentrato ci sta l'attenzione di gruppi politici che ne trovano un interesse e una possibile rappresentazione la questione si complica con gli effetti della propaganda e la radicalizzazione dell'appartenenza. Penso che sia sempre un fenomeno pericoloso; tentare di smantellare questo tipo di fenomeno porta all'irrigidimento dei comportamenti e può dare atto ad effetti negativi; aspettare che passi? può non passare. Allora l'unica strada è sempre l'appello alla ragionevolezza, sempre che la raginone non sfugga.
    ciao

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.