venerdì 3 giugno 2011

Gentilissimi Banchieri


Se avete un c/c, presto riceverete (molti l’avranno già ricevuta)
Gentile Cliente,
le comunichiamo la nostra proposta di modifica unilaterale delle condizioni economiche del conto corrente
con decorrenza dal 1* settembre 2011:
· Tasso di interesse annuo creditore lordo da 0,15 % a 0,00 %è sua facoltà recedere dal rapporto
Firmato il tuo banchiere

Potete provare a rispondere.
Gentilissimo banchiere
Ho ricevuto la vostra cordialissima proposta di portare il tasso di interesse a mio favore dal primo settembre 2011 a 0,00%. Vi chiedo umilmente scusa per il disturbo che vi arrecano i miei soldi.
Resto umilmente con la mia faccia sotto i Vostri piedi
e se volete vi potete muovere ancora.
Firmato il vostro umilissimo cliente.

Ho voluto riprendere la vecchia lettera che Troisi e Benigni inviavano a Savonarola, nel film Non ci resta che piangere. Questo argomento era già stato affronta al post Gentili banchieri , un lettore con un commento mi ha fatto notare la novità e stamane ho ricevuto la nuova cordiale letterina.

immagine - sorprese - fotocomposizione - © liborio mastrosimone http://libomast1949.blogspot.com/

nota descrittiva dell'immagine per disabili visivi


uova che vengono poste in un struttura di quattro absidi - una mano tiene un uovo - un'altra un altro uovo - un terzo uovo fa sgusiare il suo contenuto interno come un proiettile -sopra la struttura un quarto uovo che porta dentro la pupilla di un occhio -


Sì Sì Sì Sì CAMPAGNA REFERENDUM
Questo blog è impegnato fino al 12 e 13 giugno nella campagna referendaria clik su
Home page

6 commenti:

  1. purtroppo poi non si tiene conto del fatto che , per evitare di superare una certa % di interessi passivi tali da configurare il reato di usura, le banche usano aumentare le spese per le varie operazioni tipo anticipo fatture, presentazioni di effetti salvo buon fine, bonifici ed altro che rendono il servizio costosissimo per le aziende che purtroppo non possono fare a meno di ricorrere al credito bancario specialmente in periodi di crisi.

    RispondiElimina
  2. Caro Ciccio, la vera sorpresa la troverai domani quando ti recherai in banca per cercare di trovare un investimento per protteggere i pochi €., messi da parte per evenienze non programmate,dall'inflazione.
    Caro cliente le proponiamo un investimento incredibile una rendita del 3,30%su base annua .Quando ti presentano la scheda economica trovi:
    2% commissione di ingresso sull'intero capitale i tuoi 1000 €. sono gia diventati 980,00, si ma il tasso è del 3,30%...., interessi in un anno pari ad €. 32,24 - da cui detrarre le tasse solo 12,50% pari a soli €.4,50 restano secondo la banca 27,24 a cui bisogna togliere il 0,50% sull'intero capitale nel momento in cui devi svincolarli solo €. 4,90 . Morale della favola restano €. 24,34 secondo la banca ma in realta solo €.4,34 da cui devi detrarre l'inflazione, solo nel caso sia stato fornuto ed esegui lo svincolo subito dopo avere incassato la cedola se no perdi circa altri 20 €..

    RispondiElimina
  3. Che vergogna il nostro sistema bancario. Perché poi viene chiamato bancario e non usuraio? Mah!

    RispondiElimina
  4. io: non avendo risparmi investiti, né accredito di stipendio, né addebito di affitto, ho ritenuto fosse inutile avere ancora un c/c.
    pensate sia facile? e no: perché, per es., se vuoi una chiavetta per internet vogliono l'appoggio bancario, per le bollette vogliono l'appoggio bancario; se hai denaro contante da cambiare manco alla posta, perché ti dicono che se non hai qualcosa da pagare non possono aprirti la cassa (ma come, non sono loro che mettono in circolo il denaro? ma tu non lo puoi usare...)
    scusate lo sfogo!

    RispondiElimina
  5. Adottano una sopercheria senza pari. Del resto, hanno mai pagato dazio per le loro ben note colpe?

    RispondiElimina
  6. angie,
    mette in evidenza un paradosso: sei disoccupato o precario ed hai bisogno di un c/c perchè ci sono ormai dei servizi necessari a cui puoi accedere solo con il c/c. Addirittura se non fai l'accredito dello stipendio, te lo fanno pagare di più e a interessi zero. Nella letterna che ha inviato Banco Posta a mio figlio c'era scritto che gli avrebbero ancora dato un interesse dell' 1% se accreditava lo stipendio, ma lui è disoccupato.
    Saluti a tutti, ho letto e condivido tutti gli altri interventi.

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.