venerdì 29 giugno 2012

Consolazioni


Bella partita, complimenti a Balotelli e Prandelli e a tutta la squadra; ma non ci possiamo consolare con una partita e soprattutto il calcio è una cosa e l’economia un’altra cosa. Le partite a calcio sono più facili perché il fine è chiaro: occorre fare gol e per fare gol basta andare avanti, continuare a tirare in porta. Le partite economiche non sono così chiare: ogni atto ha il suo pro e il suo contro, specialmente se non si sa ciò che si vuole. Certo tutti vogliono uscire dalla crisi, ma ci sono due strade: ritornare a come era prima della crisi allo stesso modello sociale con tutte le sue storture oppure avviarsi verso una società più giusta e con meno disuguaglianze. La partita economica è una partita molto più difficile.
29/06/12 francesco zaffuto
Immagine – un pallone di calcio

3 commenti:

  1. Certo, hai ragione in pieno. Però pensa quanto frustrante sarebbe stato un risultato diverso! Per questo il tuo titolo è perfetto.

    RispondiElimina
  2. Com'è bizzarro il corso delle cose: la realtà e la sua metafora si rincorrono. E tu hai colto benissimo questa cosa...
    Io nell'abbraccio di Balotelli con i compagni ed anche con la madre adottiva ho colto un'altra metafora:a prescindere dal colore e dalla classe sociale dobbiamo rimanere uniti e combattere per vincere questo triste momento!

    RispondiElimina
  3. ha ragione Ambra, pensa se avessimo perso anche la partita di pallone .
    intanto questa mattina lo spread si era abbassato, gli indici di borsa avevano un leggero rialzo, hai visto mai che alla faccia Smith ,Keynes, Taylor abbiamo elaborato delle nuove teorie.........

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.