mercoledì 12 gennaio 2011

La Sacra Famiglia e Bologna


Ci sono dei fatti che per il loro essere emblematici debbono riportarci a ragionamenti essenziali. I genitori di quel neonato morto a Bologna per il freddo avevano paura dell’assistenza sociale; già avevano potuto constatare che l’intervento dell’assistenza significava nei fatti che gli avrebbero tolto i figli.
http://bologna.repubblica.it/cronaca/2011/01/10/news/neonato_morto_di_stenti_il_commissario_la_famiglia_non_aveva_mai_chiesto_aiuto-11045854/
Si possono togliere i figli a una famiglia che non ha mezzi di sussistenza?NO
I figli si possono togliere solo se c’è una crudeltà da parte dei genitori. Finché ce voglia dei genitori di accudirli va aiutata la famiglia nel suo insieme.
Ma come si aiuta la famiglia?
Con dei pasti alla Caritas? Con un sussidio comunale? Con una casa? Sono tutti aiuti utili e momentanei, che non bastano.
Se guardiamo ancora una volta il presepe (quello che a Natale ci fa diventare “più buoni”) scopriamo che: ci sono due genitori, una stalla con bue ed asinello per riscaldamento, dei pastori che portano in dono qualche caciotta.
Finito il natale: quella Sacra Famiglia, pensate che si sarebbe potuta mantenere solo con le caciotte portate dai pastori nella natività? Niente affatto. Quella Sacra Famiglia si è potuta mantenere per il lavoro di falegname del capo famiglia San Giuseppe.
Aiutare veramente la famiglia significa fare in modo che chi ha a carico dei figli possa trovare un lavoro continuativo.
Tutte le ciance degli assistenti sociali e gli interventi di magistrati di turno debbono essere di corollario all’aiuto principale: mettere in condizione il capo famiglia di adempiere ai suoi obblighi di capo famiglia tramite un lavoro continuativo da cui ricavare i mezzi di sostentamento.
Poi ci possono essere casi di genitori che rifiutano un onesto lavoro perché preferiscono vivere in malo modo, ma la domanda essenziale resta questa: la comunità sociale ha offerto un lavoro ad almeno uno dei genitori?
12/01/11 francesco zaffuto
.
immagini - un classico presepe natalizio
.
altri post che hanno affrontato l’argomento in questo blog
La Sacra famiglia, il lavoro, la politica
La madre povera e i giudici di Trento
Pane ......Lavoro
.
link di altri blog amici che si stanno occupando dell’argomento
http://estateincantata.blogspot.com/2011/01/bologna-2.html

2 commenti:

  1. Grazie Francesco!
    Mi dispiace cadere per un attimo nell'individuale, ma da tempo ti considero una persona eccezionale. E devo scriverlo ...
    Ciao :)
    Lara

    RispondiElimina
  2. a Laura
    leggendo il tuo blog non posso che ricambiare la stima; mi auguro che possiamo incontrare tanti con quel poco di "buonsenso" che spesso sfugge
    ciao

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.