domenica 26 maggio 2013

La Gabanelli fa le pulci a Grillo e poi …

Certo l’informazione non deve risparmiare nessuno, eppure pare che ci sia una certa soddisfazione a buttare tutti nel letamaio.  Il Movimento 5 Stelle si è caratterizzato come un movimento moralizzatore in politica sulle questioni: superstipendi ai parlamentari e rimborsi elettorali, allora non sembra l’ora di poterlo beccare proprio sui soldi.  
 Nel suo servizio Report  è andato chiedere dei rendiconti su come il Movimento ha destinato i fondi raccolti tra gli stessi associati, che, diciamola fuori dei denti, sono “cazzi loro” visto che non si tratta di fondi  pubblici.
 Ma siccome il Movimento,  per bocca del suo Leader,  aveva promesso delle donazioni,   Report chiede conto delle donazioni, come a dire: “perché non hai fatto la carità che hai promesso?”. Una domanda che di solito non fa neanche il prete in confessionale,  ma Report si sente di farla;  e poiché non riceve la risposta immediata ed adeguata ecco comincia a sorgere il dubbio sulla candida veste del  Movimento. Un po’ come dire: son come tutti.  
Ed  ecco che prontamente  il 22 maggio Grillo si precipita a Mirandola con 420 mila euro di donazione per i terremotati e li consegna al sindaco Maino Benatti. Ovviamente nell’occasione  Grillo attacca la Gabanelli (direttrice di Report), persona che pochi giorni fa era la candidata 5 stelle in pole position  per il Quirinale.
 Mi chiedo: ma è così necessario affondare il M5 stelle sulla questione soldi e farlo apparire come tutti? Fatto sta che fino ad ora sui soldi pubblici non è come tutti: ha rinunciato a diversi milioni di rimborso che in base alle leggi gli spettavano  per le elezioni in Sicilia e per quelle Nazionali e tiene a stecchetto i suoi deputati. Non si può dire che ciò sia cosa di poco conto visto tutti gli altri partiti anche se a “buon  diritto”  prendono tutto.
 Grillo ha ben altre responsabilità su cui dar conto e sono di tipo politico e strategico;  se avesse operato in modo diverso forse non ci sarebbe stato Letta al Governo con Berlusconi e Napolitano starebbe a godersi la sua pensione. Su questo occorre fare ragionare Grillo e il M5S e non su una fattura sull’ultimo comizio, che tra l’altro gli avranno organizzato probabilmente gratis i suoi fans.
26/05/12 francesco zaffuto
aggiungo il link del servizio di Report su youtube

Immagine fuori testo – L’indimenticabile Peter Sellers nella Pantera Rosa

10 commenti:

  1. Report ha chiesto chiarimenti sui proventi del blog di Grillo che a suo dire è la sede del m5s, a quella richiesta non è stata data risposta e l'unica risposta tardiva che è arrivata è ridicola, che il blog è in rosso! Non so quanto investa tu per il tuo blog senza pubblicità, come il mio, ma non dovrei essere tacciato di semplicismo se penso che un movimento che canta le lodi della partecipazione volontaria contribuisca volontariamente alla propria sede. Inoltre, Grillo ha investito gran parte del suo discorso politico sulla trasparenza e sui costi della politica, mi pare quanto meno giornalisticamente etico aspettarsi il massimo della trasparenza su questi punti senza. Report è stato ineccepibile come sempre. Report ha fatto domande, sono domande legittime o no? Sulle affermazioni/ricostruzioni si dica se sono state dette cose false, evitando le boiate come il blog in rosso. Le reazioni del giorno dopo alla trasmissione svelano in maniera impietosa l'adesione acritica alle nuove fedi.
    Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono andato a rivedere il servizio di Report ed ho aggiunto per scrupolo il link di youtube al post.
      Se penso a quanto tempo dedico ai miei blog senza inserzioni pubblicitarie potrei dire che mi spetterebbe uno stipendio con contratto a tempo pieno. Un blog come quello di Grillo con il suo traffico e le sue articolazioni probabilmente può richiedere il lavoro di un 4 o 5 giovani. Saranno con un contratto di lavoro?
      La Gabanelli facendo il suo lavoro di giornalista sta nel pieno della legittimità di chiedere e fare tutte le domande per scavare in ogni fenomeno che ritiene utile indagare. Aggiungo che sul piano logico Grillo è chiamato a dare una risposta, lo stile del fare le pulci sulle fatture lo ha instaurato lui, e se chiede gli scontrini per un pranzo dei suoi deputati deve mostrare le fatture per l’attività del suo blog.
      Quello che a me dispiace, e forse non sono riuscito a dire bene in questo post, è che la politica sia diventata tutto un problema di fatture, di continua dimostrazione di onestà e di continue dimostrazioni di disonestà.
      Scompare il dibattito approfondito sulle cose da fare e l’urgenza delle cose da fare; e viviamo un momento storico determinato dalla insipienza politica di Grillo e dai 101 misteriosi personaggi del PD.
      Un caro saluto

      Elimina
  2. Le contraddizioni dei politici italiani! Non sono proprio tutti uguali, ma...la chiarezza sembra non essere il loro forte.
    Informare prima di tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo sull'informare, ma noi non ci dobbiamo stancare delle informazioni e dobbiamo riflettere e dibattere.Recentemente avevo mandato una bozza di proposta di legge sul collocamento pubblico a 640 parlamentari, la trovi su
      http://creapaneelavoro.blogspot.it/2013/05/inviata-la-leggeranno.html
      Ho ricevuto solo risposta dalla segreteria della Presidente Boldrini e dai deputati della Commissione Lavoro di 5 stelle. Anche di queste piccole cose voglio tenerne conto per le differenze. ciao

      Elimina
  3. Si, la politica è ormai un cercare di scavare nelle pieghe dell'altro per poterlo denigrare, si presume a vantaggio del proprio diverso orientamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scavare nelle pieghe può essere buona cosa ma il fine deve essere quello di capire e indicare soluzioni per un cambiamento e un miglioramento. ciao

      Elimina
  4. Ma il M5S con la sua fobia per il finanziamento pubblico rischia di spianare la strada a nuove forme di corruzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente, Adriano, il passaggio al solo finanziamento privato determina le cosiddette lobby in politica. L'esperienza USA non è entusiasmante. In un vecchio post avevo auspicato una misura come quella di un euro di finanziamento per ogni voto effettivo e basta, qualcosa di semplice e ben chiaro per ogni cittadino che va a votare.

      Elimina
  5. ho votato de vito per roma, la gabanelli avrebbe potuto fare una puntata su quanto ora dovremo dare alla famiglia di andreotti, se proprio voleva parlare come sempre di soldi (come se non ci fosse altro appunto, più importante il denaro e le fatture dei 5stelle di una legge mancante e di nuove regole per tutelare noi donne ammazzate ogni giorno come se niente fosse! quanto costano le altre leggi che stanno per uscire? importanti probabilmente ma..).
    una proposta di legge per far fuori un movimento di cittadini mi sembra una vera porcata, la gabanelli fa l'impiegata ed esegue gli ordini si vede in questo, brava di sicuro, e chi dice niente, ma chiedere scusa dopo che hai ammazzato una persona a volte è inutile (vedi quello che m'ha investita e m'ha resa cieca per sempre perché guidava e inviava sms: lo sapevi prima che avresti provocato un danno) e vale anche per di pietro, sputtanato e nient'altro per essere radiato (ricordate marrazzo? idem).
    la politica non esiste più in italia, inutile anche chiamare così quel maccanismo o sistema che ormai è ben consolidato e pagato da tutti noi.
    a roma c'è il deserto nelle urne: chi voleva votare pd non è uscito da casa, abbiamo votato in pochi, io e molti altri 5stelle, altri (pagati e comprati) alemanno col pdl, pochi altri si sono mossi per "arrfio", lista civica ma ipocritamente nascosta dietro uno che dice di essere "libero", marino invece lo voteranno si, ma quanti rispetto a quelli che lo avrebbero votato solo qualche mese fa?? e come dare la colpa grillo di questo, scusate?
    la gabanelli comunque non è riuscita secondo me a far perdere voti ai 5stelle, vedremo più tardi cosa succederà, di certo tutti ce l'hanno messa tutta per allontanare la gente da un movimento di gente normale, al momento non considerata in parlamento tra l'altro..
    ciao, laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Laura,
      Grillo avrà le sue colpe, ma del suicidio del PD è responsabile solo il PD.
      ciao

      Elimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.