lunedì 27 maggio 2013

La Roma che non c’è

Il dato definitivo a Roma per le elezioni comunali è di una affluenza alle urne del 52,8% (un – 20,86% rispetto alle precedenti elezioni amministrative).
In pratica quasi la metà dei cittadini romani non è andata a votare.
Si possono fare tutte le considerazioni che si vogliono, ma mi sono chiesto:
 dopo quello che ho visto nello scenario politico, se ero romano, sarei andato a votare?
 Penso proprio che non ci sarei andato.
 Dopo la grande svolta in termini di voto a livello nazionale lo scoraggiamento è molto forte.
 Un Movimento 5 Stelle che ha detto di no ad ogni ipotesi di alleanza  e un PD che dopo la vicenda dei 101 traditori è andato a sdoganare Berlusconi, sono stati fatti che hanno distrutto un sogno di cambiamento.
 I risultati dei votanti ora si possono leggere, il M5stelle si attesta su un 13%, ben lontano dal 25% dalle politiche. Ma quello che non si potrà leggere è quello che pensano il 47,2% degli astenuti, e il rischio è il buio.
27/05/13 francesco zaffuto