mercoledì 24 novembre 2010

Ci manca la seconda puntata

Quella che arriva prepotente e sempre l’ultima notizia anche se si tratta di quella più stupida, una sciocchezza detta da un uomo politico è capace di primeggiare sulle prime pagine per qualche giorno. Intanto, cadono nel dimenticatoio fatti gravi, scalzati dal nuovo scompaiono. Poi arriva la terza puntata e si scopre che quei fatti dimenticati sono diventati estremamente più gravi; quella che manca è la seconda puntata quella che doveva essere dedicata ai rimedi.

Di questa mancanza della seconda puntata è emblematico il caso Haiti: nella prima puntata abbiamo assistito ai servizi strazianti del terremoto, alla spedizione di soccorso degli americani che aveva visto la partecipazione dello stesso ex presidente Clinton, alla missione in trasferta del nostro Bertolaso; poi il silenzio .... ora dopo alcuni mesi, alla terza puntata, ci accorgiamo che ad Haiti è scoppiato il colera, tutta quella mobilitazione internazionale non è riuscita neanche a risolvere il problema di un po’ di acqua pulita da bere.
.
L’osservazione degli organi di informazione è uno strumento molto più importante di quello che si possa pensare; quando l’attenzione diminuisce o cessa sembrano cessare anche i fatti, e forse si perdono anche i possibili rimedi.
24/11/10 francesco zaffuto

senza immagine

3 commenti:

  1. Io credo che alla fine "ogni macchina dei soccorsi", in tutto il mondo, ha le sue leggi economiche. E' più importante la luce della ribalta, dove questo è permesso, perché porta voti, dà visibilità, tutto il resto è accessorio.
    E' molto triste, ma quello che vedo è che la seconda parte manca perché non c'è mai stato un copione che la preveda

    RispondiElimina
  2. In realta' chi ha criticato da subito certi comportamenti da parte degli USA, non aveva visto male, ad esempio...il loro arrivo, il loro equipaggiamento, (di guerra), l'impadronirsi dell'aeroporto, sbagliando(?)
    tutta la distribuzione dei beni necessari, Bush che stringe la mano ad un haitiano e poi se la pulisce addosso a Clinton.....potrei continuare....
    ciao Francesco. a presto

    RispondiElimina
  3. La seconda parte la stanno scrivendo quei poveretti. I sopravvissuti, se ce ne saranno, la racconteranno al mondo quando tutto sarà finito.
    Visto che Bertolaso è andato in pensione, chissà che non decida di andare a fare volontariato in quei posti. Prendendo per buoni i miracoli compiuti da noi, là sarebbe una manna caduta dal cielo.

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.