mercoledì 24 novembre 2010

Ci manca la seconda puntata

Quella che arriva prepotente e sempre l’ultima notizia anche se si tratta di quella più stupida, una sciocchezza detta da un uomo politico è capace di primeggiare sulle prime pagine per qualche giorno. Intanto, cadono nel dimenticatoio fatti gravi, scalzati dal nuovo scompaiono. Poi arriva la terza puntata e si scopre che quei fatti dimenticati sono diventati estremamente più gravi; quella che manca è la seconda puntata quella che doveva essere dedicata ai rimedi.

Di questa mancanza della seconda puntata è emblematico il caso Haiti: nella prima puntata abbiamo assistito ai servizi strazianti del terremoto, alla spedizione di soccorso degli americani che aveva visto la partecipazione dello stesso ex presidente Clinton, alla missione in trasferta del nostro Bertolaso; poi il silenzio .... ora dopo alcuni mesi, alla terza puntata, ci accorgiamo che ad Haiti è scoppiato il colera, tutta quella mobilitazione internazionale non è riuscita neanche a risolvere il problema di un po’ di acqua pulita da bere.
.
L’osservazione degli organi di informazione è uno strumento molto più importante di quello che si possa pensare; quando l’attenzione diminuisce o cessa sembrano cessare anche i fatti, e forse si perdono anche i possibili rimedi.
24/11/10 francesco zaffuto

senza immagine