lunedì 2 aprile 2012

Denaro virtuale


La Svezia si prepara ad eliminare completamente il denaro contante e passare ad una economia basata solo sulla moneta elettronica.
La notizia potete trovarla su:
In Italia abbiamo avuto un piccolo assaggio con il divieto di pagamenti in contanti da mille euro in su e con l’imposizione di un c/c a tutti, anche ai pensionati, misure varate recentemente dal governo Monti.
La procedura di pagamento tramite moneta elettronica permette un possibile controllo dei movimenti di denaro poiché si viene a lasciare traccia informatica per ogni movimento; in pratica gli atti economici diventano espliciti e sorvegliabili, la sorveglianza viene attuata attraverso le banche dati delle Banche e le informazioni si possono convogliare in un’unica banca dati nazionale.
L’ente che sorveglia tutti gli atti può essere: uno Stato che vuole far pagare le tasse a tutti in modo equo e che vuole sorvegliare sul malaffare e sulla delinquenza oppure uno Stato autoritario che vuole controllare ogni movimento dei suoi cittadini. La Svezia non è di certo uno stato autoritario e la sua politica da tanti anni (indipendentemente dall’alternanza di componenti politiche di sinistra o di destra) è stata improntata alla solidarietà sociale.
Con eliminazione del denaro contante sicuramente molti atti illeciti e molta evasione fiscale verrebbe a cessare; ma resto poco convinto di un occhio che guarda tutto, e trovo il contanti uno strumento tutto sommato utile per le piccole spese e anche per qualche elemosina (quella diretta, non certo quella istituzionalizzata). Se qualcuno mi potesse assicurare che con l’eliminazione del contanti si venisse ad eliminare la miseria potrei pure convenire per un mondo dove non è più necessario fare l’elemosina; ma non credo che siano queste le reali intenzioni.
02/04/12 francesco zaffuto
Immagine – il bigliettino di una vecchia lira – ricordo che ne mettevo insieme cinque per comprare le caramelle.

12 commenti:

  1. Sono del tutto d'accordo con te.
    Innanzitutto, partiamo dalla constatazione che, come spiegavo in un mio vecchio post,
    in realtà ridurre l'importo massimo che si può trasferire in contanti non serve praticamente a nulla ai fini che si propone, e la scelta svedese è l'unica coerente con i propri obiettivi, l'eliminazione stessa del contante.
    Tuttavia, come te, trovo che questa scelta estrema sia sproporzionata ai propri fini.
    Sarebbe insomma come bombardare una città per eliminarvi la criminalità che vi si annida: in altre parole, gli effetti collaterali sono enormi, e dovremmo anche ricordare che l'Italia e la sua classe dominante non è come la Svezia.
    Infine, poichè sono convinto che il sistema bancario globale sia tecnicamente già fallito, trovo suicida dipendere completamente da esso.
    Potremmo dire che scegliere di avere solo denaro elettronico corrisponde a un modello di legalità plasmato sul sistema bancario: permettetemi di dire "no, grazie", mi tengo piuttosto le svariate illegalità della nostra vita quotidiana, perchè criminali come le banche non v'è nessuno (ma secondo la Gabanelli, non vi sarebbe collusione tra mafie e banche, ma dove vive ella?).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Vincenzo,
      Sono d'accordo e tanto per ribadire arrivo alla considerazione che se ne dovesse derivare un obbligo allora una sola Banca di Stato.
      La cosa che però tenderà ad avanzare è l'abitudine, ci saranno punti di vendita che tenderanno a stimolare i pagamenti tramite POS. Meno rischi per il maneggio del contante e meno costi per polizia privata.

      Elimina
  2. A me una cosa del genere lascia estremamente perplesso:

    1) le spese: quanto costa imporre a tutti transazioni telematiche e quanto ci guadagnano le banche?
    2) come si procederà per i normali pagamenti fra privati? Dovremo dotarci tutti di pos? Anche i bambini per comprare il gelato dovranno avere il loro bancomat?
    3) mica tutti gli stati adottano una politica del genere: se vado all'estero (e per me basta fare 10 km) come faccio senza contanti?
    4) dipendenza assoluta dalle banche: se falliscono, fallisce anche il cittadino...

    A questo punto con i risparmi mi faccio una riserva in monete d'oro che mi da molta più fiducia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Giulio - Potrebbero dire che con il bancomat non fanno pagare le transazioni; ma in ogni caso chi paga con il bancomat tiene delle disponibilità monetarie in banca e spesso le banche non pagano alcun interesse e utilizzano le disponibilità per l'esercizio del credito.

      Elimina
  3. e se...............Black out....... ?

    RispondiElimina
  4. Come dice libomast e se blak out?
    Momentaneamente tutte le casse sono chiuse, attaccatevi al tram ...

    RispondiElimina
  5. Domanda. In Svezia è previsto l'istituto del fallimento individuale, come in America?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho trovato questo link, se ti può servire ...
      http://ec.europa.eu/civiljustice/bankruptcy/bankruptcy_swe_it.htm

      Elimina
  6. Non mi sembra che la politica italiana sia da anni improntata alla solidarietà sociale come per la Svezia, ergo ...

    RispondiElimina
  7. Strana questa cosa della Svezia, dove l'evasione fiscale non hanno forse neanche bisogno di combatterla, tanto vi sussiste spirito civico.

    RispondiElimina
  8. Purtroppo le reali intenzioni sono altre e presto guarderemo gli effetti.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.