venerdì 22 marzo 2013

i limoni muffi di Grillo


 Giorni addietro abbiamo visto che in  Sicilia il Movimento 5 stelle riesce a collaborare con il Governatore Crocetta Qualche buon limone di Sicilia
 Se guardiamo alla nazione scopriamo la mancanza di volontà del Movimento 5 stelle di collaborare con Bersani e anche di avviare qualsiasi livello di dialogo.
 Sotto scacco, a mio avviso,  non è tanto il PD, ma la Costituzione e la Repubblica Parlamentare. L’art. 94 della Costituzione prevede come passaggio per la formazione del Governo una fiducia votata dalle due Camere, ed è una garanzia della prevalenza del Parlamento rispetto al potere esecutivo.
 Nei fatti questa partita a tre ci potrà portare: a un governo PD-PdL con un Movimento 5 stelle che grida all’inciucio, mentre nei fatti ha rifiutato di collaborare a un nuovo governo con il PD; ed a nuove elezioni a breve, forse ad ottobre o entro un anno.
 Una crisi della Repubblica e degli articoli tecnici della Costituzione che ci potrà portare a una Repubblica presidenziale (con capo di governo elettivo), e chissà se non ci sarà qualche tentazione dittatoriale.
22/03/13 francesco zaffuto
Nessuna immagine è associabile a questo post – per evitare drammatizzazioni