giovedì 7 marzo 2013

Ma cosa si aspetta un altro terremoto?


Solo un passo indietro di Grillo e Bersani può far fare un passo avanti all’Italia: individuare un esponente di garanzia per formare il governo, dargli la fiducia iniziale come è previsto dall’art. 94 della Costituzione, impegnarlo ad operare senza una continua richiesta di fiducia alle Camere per far passare le leggi, far lavorare il Parlamento per le iniziative legislative, accettare che tutti i deputati votino secondo coscienza e non secondo lo spirito idiota dell’appartenenza.
Altrimenti la disperazione

11 commenti:

  1. Temo che il momento della disperazione sia già arrivato per molti di noi, mentre l'immobilismo di altri aumenta la possibilità di nuovi suicidi.

    RispondiElimina
  2. l'episodio di ieri non credo sia causato dallo "stallo", che in realtà non lo è affatto, il 15 prossimo sapremo molto, certo è che giustamente come dici dovrebbero considerare alcune emergenze.
    @ambra: temi giustamente per me: ormai tutto è emergenza .. forse anche per questo darei un po' di tregua ai grillini, che se con bersani fanno un passo indietro, temo invece che ci si infili di nuovo B..
    ciao, laura

    RispondiElimina
  3. Credo che stiamo precipitando senza paracadute!
    È DEPRIMENTE QUELLO CHE STA SUCCEDENDO.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. è difficile da giudicare anche se si fa fatica a vedere positivo ma spero non arrivi il terremoto vero

    RispondiElimina
  5. troppo logico il tuo ragionamento, chi mai potrà condividerlo???

    RispondiElimina
  6. Ancora una volta sono d'accordo con te!

    RispondiElimina
  7. La ragionevolezza sembra sconfitta. Mercoledì sapremo.

    Un caro saluto

    Nou

    RispondiElimina
  8. E poi Grillo soffia sul fuoco: senza di noi violenza. Dire inquietante è dire poco.

    RispondiElimina
  9. Qui il terremoto è arrivato davvero: magnitudo 2,5, una cosa modesta, ma guarda caso, nella zona dove c'è la nuovissima base USA, Dal Molin, costruita su una mega palafitta di 5000 pali di cemento armato conficcati nel terreno della falda acquifera a nord di Vicenza. Coincidenza o fatalità? Modificare una falda è un atto senza conseguenze? A proposito, cosa dice delle servitù militari?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Berica, quella centrale con andava fatta, non va completata, e di manifestazioni ne sono state fatte tante. Occorre avere cura per la terra, ed occorre avere cura per la politica e l'economia che spesso seminano tante vittime. ciao

      Elimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.