giovedì 22 novembre 2012

“pronti a lasciarci morire”

QUI VIDEO
 Di cose belle da ricordare il governo Monti ne ha lasciate: l’ordine sui conti, il pareggio di bilancio, l’ordine sui conti, la bella immagine dell’Italia, l’ordine sui conti, lo spread che cala, l'ordine sui conti, la rassicurazione dei mercati, l’ordine sui conti.
 L’immagine conclusiva, dopo un anno di governo, è quella dei malati di Sla che sono dovuti andare sotto il palazzo perché cancellati nella loro stessa vita difficile.
Arrivati da tutta l’Italia hanno detto di lasciarsi morire con lo "sciopero del respiro", solo le 5 o 6 ore dei respiratori portatili e poi basta, disposti ad abbandonare un mondo che nega la solidarietà a chi della vita è rimasto ben poco.
 Ieri i malati di Sla hanno vinto; un morto durante lo sciopero del respiro avrebbe incrinato l’immagine dell’Italia agli occhi del mondo; nelle pieghe della legge di stabilità sono stati trovati i soldi ma dovranno ancora vigilare con il loro “respiro”.

3 commenti:

  1. È spaventoso leggere queste cose, credo che il governo dell'austerità, stia dissanguando a poco a poco tutti gli italiani del ceto anche medio. Buona giornata.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Stanno accadendo cose che nessuno, credo, avrebbe mai immaginato.
    Ciao Francesco,
    Lara

    RispondiElimina
  3. L'insensibilità sociale di questo governo ha dell'incredibile!

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.