venerdì 23 settembre 2011

Non è un meteorite, è spazzatura


Non è un meteorite, si tratta di merda pietrificata che abbiamo lanciato noi nel cielo e ora ci ricade addosso dopo venti anni.
Ci stanno dicendo che la probabilità che ci caschi addosso sia dello 0,9%. Confortevole! Ci danno anche delle indicazioni di comportamento. Questa notte evitate di dormire ai piani alti, scendete dal vostro vicino di casa al primo piano e chiedete di dormire con lui. Evitate di stare all’aperto, mettetevi sotto un architrave per tutta la notte. http://www.diariodelweb.it/Articolo/SciTech/?d=20110922&id=217392
Di questi oggetti, dato del 2006, a partire dalle orbite più basse , fino a quelli geostazionari a 36.000 Km di altitudine, pare che attualmente ruotano intorno alla Terra circa 10.000 Satelliti artificiali; molti dei quali non più in uso e inattivi.
(La nostra atmosfera terrestre è una vera e propria pattumiera: lassù ci sono circa 35 milioni di schegge impazzite che viaggiano a 36.000 km/h. Ci sono serbatoi di razzi, lamiere, viti, bulloni e schegge piccolissime che ruotano a velocità paurose attorno alla Terra. Circa il 90% si trova fra i 400 ed i 1.500 km, cioè verso la periferia dell'atmosfera mentre il rimanente 10% si trova a quota di poco superiore ai 36.000 km. http://digilander.libero.it/cuf.fe/satelliti.htm)
Nel prossimo futuro questo tipo di incidente potrà diventare normale, come quei cinque mila morti annuali sulle strade d’Italia. Dicono che dobbiamo abituarci, è il prezzo che dobbiamo pagare per le nostre telefonate al cellulare, il prezzo della nostra ricerca scientifica, il prezzo della nostra potenza.
Firmatoil troglodita - che in questo momento sta usando la tecnologia del web per parlare male della tecnologia.
P.S. La nostra esistenza moderna è contraddittoria e lo sarà ancora di più nel futuro, ma il pericolo maggiore sarà la nostra abitudine all’incidente: NON ABITUIAMOCI
.
Immagine – l’antica scultura di Atlante che sorregge la terra