mercoledì 28 settembre 2011

RETTIFICHE SUI BLOG, RISOLVIBILE IN UN ISTANTE


MA CI RENDIAMO CONTO COSA SONO I BLOG?
Sono una infinità di giornali. Grazie a internet si è realizzata in Italia quella libertà di stampa che hanno cercato nei fatti di vincolare con dei regolamenti. Perché, diciamolo pure, in Italia esiste una libertà di stampa inserita nella Costituzione e poi c’è un rimando alle leggi applicative, dove la libertà finisce: quantomeno per esercitare la libertà di stampa devi essere iscritto all’ordine dei giornalisti.
Tu puoi dire: “ma io non sono un giornalista voglio solo dire la mia opinione come fanno Scalfari, Belpietro, Feltri o come fa quel mezzobusto di Fede, solo la mia opinione”. E no, mio caro, la carta stampata canta e se vuoi cantare devi essere iscritto all’ordine con tanto di tesserino, in Italia si parla col tesserino.
Grazie ai blog si potuto cominciare a parlare senza tesserino. Una grande libertà di opinione e di idee è cominciata a veleggiare in rete, con un prodotto non stampato, virtuale, ma anche bello nella forma, corredato di immagini e forme grafiche di varia natura.
Allora fa paura: va fermato.
LA RETTIFICA è UNA SCUSA.
Il problema è risolvibile nel giro di un istante: nei post dei blog si possono inserire commenti, basta una norma che dispone che la responsabilità dei commenti è esclusivamente di chi li inserisce e che va data sempre la possibilità di inserire i commenti liberamente, poi chi vuole fare le rettifiche basta che invia un commento di rettifica e la rettifica se la fa da solo. TUTTO QUA; SEMPLICE E GIA’ RISOLTO. Alloraaaaa …!!!!????!!!!
28/09/11 francesco zaffuto
Il contenuto di questo post continua su
.
immagine - logo no ammazza blog