sabato 15 dicembre 2012

La morte dell’uomo in Connecticut


Oggi ci svegliamo con la morte della coscienza dell’uomo in Connecticut,
ma la coscienza dell’uomo è morta tante volte nella follia  ed anche tante volte nelle guerre della ragione e delle fedi.
Sarà difficile capire cosa scorreva nella mente di quel giovane massacratore,
tutto sarà riassunto con la parola follia.
Un cane impazzito ha a disposizione solo le sue zanne.
Un uomo impazzito avrebbe a disposizione solo le sue mani e qualche pietra.
Ma ci sono le armi, un mare di armi costruite dagli uomini che conservano ragione e fedi.
15/12/12 francesco zaffuto
Non riesco ad associare alcuna immagine a questa brutta storia