giovedì 29 marzo 2018

A Parigi ritorna il fantasma dell’antisemitismo


Un’anziana donna ebrea,  Mireille Knoll di 85 anni, superstite ai rastrellamenti della Shoah nel luglio 1942, è stata ritrovata morta nell'incendio del suo appartamento a Parigi; sul corpo dell'anziana sono state trovate 12 ferite da coltello. Secondo le fonti della procura di Parigi, due sospetti sono stati incriminati per omicidio volontario a carattere antisemita. La Procura ha fatto sapere di aver aperto un'inchiesta "per assassinio collegato all'appartenenza della vittima a una religione" e per furto aggravato. 
 Se sarà provato in questo crimine  il movente dell’antisemitismo è come se i fantasmi del passato avessero la capacità di uccidere ancora.
 I fantasmi del passato hanno qualcosa in comune con i nostri orrendi fantasmi, usavano una pratica terribile: la colpa di tutto il malessere sociale che li circondava veniva addossato a qualcuno che potesse diventare bersaglio. Tutto il malessere sociale che serpeggiava in Europa nel 1942 venne addossato agli ebrei. Oggi il processo potrebbe ripetersi se si dà la colpa genericamente agli ebrei di quello che accade in Palestina. Quando le colpe, che sono sempre individuali, vengono date a interi popoli o a razze o a religioni si comincia ad innestare il perverso fantasma omicida.





Immagine da

lunedì 26 marzo 2018

Il (possibile governo) e l’urgenza


Continuano tutte le ipotesi giornalistiche su un possibile Governo che ci stordiscono la mente giornalmente. Continuano le ipotesi di aggiustare reciprocamente i  programmi dei vincitori delle elezioni. Ma una cosa è certa, esiste un’urgenza: un reddito minimo di sopravvivenza per chi versa in condizione di disoccupazione.
Durante la campagna elettorale chi ha posto il problema con una certa forza è stato il Movimento 5stelle, chiamandolo reddito di cittadinanza.
 Ora, indipendentemente da ogni possibile denominazione,  si tratta di un’urgenza, di un s.o.s.  nazionale sociale, e se non sarà data una risposta cadranno tutte percentuali elettorali delle ultime elezione. E può cadere anche la speranza di poter risolvere con il voto le questioni sociali.
 Renzi ed il PD non sono caduti in disgrazia elettorale per strane motivazioni, ma perché non sono riusciti a rispondere al problema cruciale del paese: lavoro e sostegno economico ai disoccupati.

domenica 25 marzo 2018

140 milioni di migranti climatici entro il 2050


Più di 140 milioni di persone potrebbero emigrare entro il 2050 per sfuggire agli effetti dei cambiamenti climatici. Tra questi effetti, il calo della produzione agricola, la scarsità d'acqua e l'innalzamento del livello del mare.  Nel rapporto della Banca Mondiale sarebbero: 86 milioni i 'migranti climatici' dell'Africa sub-sahariana, 40 milioni dell'Asia meridionale e 17 milioni dell'America Latina. Il cambiamento climatico  sta diventando una minaccia economica, sociale ed esistenziale.

Sito archeologico di Barad bombadato


Aerei da guerra turchi hanno bombardato e distrutto l’importante sito archeologico di Barad, a sud di Afrin e non lontano da Aleppo.
Continua su

http://www.fides.org/it/news/63939-ASIA_SIRIA_Fonti_siriane_i_raid_aerei_turchi_hanno_distrutto_siti_archeologici_cristiani

 

http://www.rightsreporter.org/turchia-come-isis-distrutto-sito-archeologico-cristiano-in-siria-la-vergogna-continua/


Ricordando Palmira

sabato 24 marzo 2018

un fiume di giovani in marcia contro le armi


un fiume di giovani in marcia contro le armi per le strade di Washington
continua su …

Morta la nigeriana respinta alla frontiera francese


Nigeriana di 31 anni incinta e malata, soccorsa dai volontari di Rainbow4Africa, è morta all’ospedale Sant’Anna di Torino dopo il parto cesareo. Il 9 febbraio, gli agenti francesi l’hanno respinta con il marito alla frontiera italiana mentre cercava di raggiungere Oltralpe la sorella su un pullman. L’hanno lasciata alla stazione di Bardonecchia, nella notte….
La notizia si aggiunge a quella della guida alpina francese che rischia una condanna fino a cinque anni per aver soccorso un’altra migrante incinta che rischiava di morire per il freddo … 
La Francia nei fatti chiude anche ai casi pietosi…
 L’Italia si è fatta carico per anni di salvare in mare i migranti…
A che punto è la UE?
In ottobre 2017 si era aperto uno spiraglio possibile per l’assunzione di responsabilità europea.
Il nuovo regolamento europeo è stato approvato nella commissione Ue con 43 voti a favore e 16 contrari, in base al quale tutti i paesi dell’Unione dovranno accettare i ricollocamenti, sparirà l’obbligo di domanda di asilo nel paese di approdo e chi non accetterà queste condizioni si vedrà decurtare i fondi comunitari.  MA …INTANTO
la riforma però non entra subito in vigore: ora le linee guida dovranno essere confermate dall’assemblea di Strasburgo e recepite dai singoli governi.

https://www.possibile.com/riforma-dublino-parlamento-approva-posizione-svolta-lasilo-europeo/


E in Libia accade quello che accade ….

L'isola di plastica - proporzioni di un disastro


L'ammasso tra California e Hawaii contiene 80mila tonnellate di plastica: 16 volte più di quanto si pensasse fino a ieri. I dati su Scientific Reports
E quel che accade quando la plastica affonda o si degrada, e viene ingerita dai pesci o dal plankton ed entra nella catena alimentare resta ancora in buona parte da determinare.
Continua su …

un video sull’isola di plastica

venerdì 23 marzo 2018

Ci può cadere addosso a Pasqua la spazzatura che viaggia nello spazio


la Tiangong 1 (satellite spaziale cinese) potrebbe cadere sul nostro paese intorno a Pasqua. "A sud dell'Emilia Romagna, tra il 28 marzo e il 4 aprile".   "La finestra temporale e le traiettorie di impatto al suolo potranno essere definite con maggiore precisione nelle 36 ore precedenti il rientro",
Nel frattempo, la Protezione civile rende noto che è stato istituito il tavolo tecnico di lavoro, previsto in circostanze del genere
Si legge sul sito della protezione civile -  Si consiglia, comunque, di stare lontani dalle finestre e porte vetrate  ed altro
Continua su …

giovedì 22 marzo 2018

Tacere sui paragoni con i fatti della Diaz


 Il sostituto procuratore generale di Genova, durante un dibattito dedicato a Regeni, ha osato paragonare l’atteggiamento protettivo dell’Italia nei confronti dei vertici della Polizia con quello dell’Egitto.  “I nostri torturatori sono ai vertici della polizia, come possiamo chiedere all’Egitto di consegnarci i loro torturatori?”
Pronta la reazione del capo della Polizia Gabrielli che ha definito le parole del Procuratore “oltraggiose”.
Ma le parole sono sempre solo parole e i fatti sono fatti: dopo le condanne definitive, al posto delle rimozioni, in alcuni casi, ci sono state delle promozioni. E le parole con cui la Cassazione concluse i procedimenti erano gravissime
Il 2 ottobre 2012 furono pubblicate le motivazioni della Cassazione. In queste i giudici hanno scritto che la condotta violenta della polizia nell'irruzione alla scuola Diaz ha "gettato discredito sulla Nazione agli occhi del mondo intero".

martedì 20 marzo 2018

Su facebook siamo ospiti ben schedati


La libertà su internet è una debole libertà virtuale:  gli spazi di parola dei blog e su facebook che abbiamo possono essere cancellati; e con l’ultima notizia su facebook  apprendiamo di essere ospiti ben schedati.
Continua su

lunedì 19 marzo 2018

il reato di Umanità di una guida alpina francese

Una guida alpina francese rischia cinque anni di carcere per aver soccorso una donna nigeriana, all'ottavo mese di gravidanza, in difficoltà sulla neve al confine. E’ indagato dalla magistratura francese per violazione delle leggi sull'immigrazione.
Meriterebbe un premio per la sua Umanità, ma...
 Continua su
http://www.ansa.it/piemonte/notizie/2018/03/19/soccorre-sulle-alpi-una-migrante-incinta-ora-rischia-5-anni-di-carcere_088f3875-ac0c-411a-a6ef-11afc068769e.html


domenica 18 marzo 2018

Uno strano caso di Start Up

A 19 anni fonda una Start up - promette una tecnologia rivoluzionaria e riesce a raccogliere tra gli investitori 700 milioni di dollari. Oggi pare che non era vero niente... su ...
http://beppedeleonardis.blogspot.it/2018/03/la-start-up-era-solo-una-grande-truffa.html
la società rifiuta un aiuto a un qualsiasi giovane che vuole aprire una piccola attività ed è disposta a riempire di quattrini i cosiddetti geni;  merita questo tipo di geni.

sabato 17 marzo 2018

Il ponte di Miami, analogie con vicende italiane


Il ponte pedonale crollato a Miami era stato installato pochi giorni prima. Ci sono stati anche sei morti.  E se il bilancio non fosse così tragico ci sarebbe da ironizzare: si dimostra che in USA in fatto ponti e strade può accadere quello che accade in Italia.
Pare ricordare il viadotto Agrigento-Palermo inaugurato alla vigilia del natale 2014 e crollato nel capodanno 2015. Consolazioni sconsolanti
la notizia Miami da…
Uno dei fatti accaduti in Italia
Immagine da

giovedì 15 marzo 2018

Il Consiglio di Stato e i pesci dell’Adriatico


C'era una volta l'Adriatico, l'angolo caldo del mar Mediterraneo prediletto da tutti i pesci per generare e riprodursi ...
Via libera alle trivelle in un’area di 30mila chilometri quadrati, nel mare Adriatico. Il Consiglio di Stato ha rimosso l’ultimo ostacolo alle attività della compagnia inglese Spectrum Geo. I giudici amministrativi, infatti, hanno rigettato i ricorsi presentati in appello dall’Abruzzo, dalla Puglia e dagli Enti locali contro il decreto Via (Valutazione di impatto ambientale) relativo a due permessi di ricerca di gas e petrolio rilasciati alla società inglese.
Continua su

domenica 11 marzo 2018

A margine di un drammatico caso di suicidio

 Si è lanciato dal terzo piano dell'ospedale Fatebenefratelli all'Isola Tiberina, a Roma, dove la moglie era ricoverata per il parto....da poco aveva perso il lavoro. 
Una riflessione su
http://arpaeolica.blogspot.it/2018/03/a-margine-di-un-drammatico-caso-di.html

Il Pericle cinese


 In Cina il Congresso nazionale del popolo ha approvato quasi all'unanimità la rimozione del limite ai due mandati presidenziali massimi dalla costituzione, spianando al presidente Xi Jinping  la possibile strada di mantenere l'incarico a vita. I voti favorevoli sono stati 2.958, due i contrari e tre gli astenuti. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2018/03/11/cina-si-riforma-2-mandati-presidenziali_923f9771-0682-4663-ab10-608c6a96bb4d.html
 Non è azzardato il richiamo a Pericle, la democrazia ateniese lo lasciò a capo di Atene dal 461 a.c. fino al 429 a.c. (anno della sua morte); fu considerato utile per il proseguimento della grandezza di Atene. In un contesto diverso si viene a concretizzare la stessa situazione: la centralizzata democrazia del Partito comunista cinese prevedeva una rotazione, ma Xi Jinping è stato considerato indispensabile per proseguire il cammino della Cina. La rotazione è una forma che mette al riparo dallo sviluppo di una dittatura, ma se si vede all’orizzonte un Pericle si trova un’eccezione. (fr.z.)


in 10.000 a Firenze per ricordare Idy Diene, e dire 'no' al razzismo


Manifestazione pacifica con 10.000 persone oggi a Firenze per ricordare Idy Diene, il venditore senegalese freddato a colpi di pistola dall'ex tipografo, Roberto Pirrone, il 5 marzo scorso sul ponte Vespucci. E per dire 'no' al razzismo. … continua su

sabato 10 marzo 2018

Turchia, uccisi 3149 Curdi nell’indifferenza internazionale


Ieri la Turchia ha annunciato ufficialmente e non senza una certa soddisfazione di aver ucciso 3.149 curdi nella regione siriana di Afrin dall’inizio della operazione “Olive Branch”.
I Curdi che hanno salvato il mondo dalla minaccia Isis.
Continua su

ELIMINARE LA PLASTICA, si può fare


Ha aperto ad Amsterdam, all’interno del supermercato biologico Ekoplaza, il primo reparto al mondo completamente «plastic-free» con 680 prodotti in offerta. L’esperimento è destinato a coinvolgere presto anche gli altri 74 market della catena olandese. Carne, riso, salse, latticini, frutta e verdura sono confezionati in imballaggi biodegradabili….continua su…

venerdì 9 marzo 2018

L’Europa forse riesce a salvare le API


Comunicato  Greenpeace 

Finalmente è arrivata la conferma. Nei giorni scorsi l’EFSA, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, ha confermato in modo definitivo e inequivocabile la pericolosità per le api di tre insetticidi neonicotinoidi: imidacloprid, clothianidin e thiamethoxam, largamente utilizzati in agricoltura industriale, e quindi presenti nell’acqua, nel suolo e nella vegetazione spontanea, con effetti anche sulla catena alimentare.
Ora è ufficiale: non c’è più nulla di scientifico che giustifichi l’utilizzo di questi insetticidi. CONDIVIDI SU FACEBOOK

L’Italia e gli altri Paesi europei devono smetterla di tergiversare e votare con decisione per bandirli definitivamente dai nostri campi e dal nostro cibo: una scelta inevitabile per impedire il catastrofico collasso delle popolazioni di api e degli altri insetti impollinatori, gravemente danneggiati dall’uso massiccio di questi veleni.

Purtroppo, il voto dell’Italia in favore del bando di questi pesticidi non è così scontato. Appena 5 anni fa, infatti, il nostro Paese si è opposto al bando temporaneo e da allora, con la nostra Campagna “Salviamo le Api”, abbiamo mobilitato migliaia di persone  per far conoscere a tutti gli effetti devastanti dei pesticidi in agricoltura.

Siamo alla vigilia del voto, che potrebbe essere il prossimo 22 marzo. Come voterà l’Italia?
Facciamo sentire la nostra voce: CONDIVIDETE LA PETIZIONE!

TAC eseguita in privato: giudice condanna Regione al risarcimento


Il Giudice di Pace di Lecce ha condannato la Regione Puglia al risarcimento delle spese - 1.802 euro - per un esame diagnostico eseguito privatamente da un paziente perché le Asl di Lecce e Brindisi non ne avevano garantito la fissazione in tempi congrui a causa delle lunghe liste di attesa.
Continua su …

Diamo una mano alla lotta delle donne in Iran

Diamo una mano alla lotta delle donne in Iran
Firmiamo l’appello di Amnesty
Shima Babaee e suo marito Dariush Zand sono in carcere dal 1 febbraio.
In diversi video Shima Babaee aveva espresso il suo sostegno alla campagna dei mercoledì bianchi – esortando le donne a condividere foto e video mentre indossano foulard o indumenti bianchi per protestare contro l’obbligo del velo.
Il suo arresto e quello del marito sembrano essere collegati alla repressione in corso in Iran contro le donne che protestano pacificamente contro la pratica abusiva e discriminatoria del velo obbligatorio.
Suo marito Dariush è in carcere per la seconda volta in due mesi. Era già stato arrestato il 25 dicembre: al suo rilascio aveva i denti rotti e il corpo pieno di lividi.
Shima e Dariush devono essere rilasciati immediatamente. Sono prigionieri di coscienza detenuti unicamente per il loro pacifico attivismo in difesa dei diritti umani. Firma ora.
IL LINK per firmare
https://www.amnesty.it/appelli/carcere-protestare-lobbligo-del-velo-iran/?utm_source=Facebook&utm_medium=cpc&utm_campaign=firma-8-marzo&utm_content=iran-u

Milano: l’Università riempie il deserto di Expo


Il 6 Marzo 2018 - l’Università Statale di Milano ha detto sì al trasferimento delle facoltà scientifiche da città studi all'area dove si è svolta nel 2015 l'Expo. La votazione favorevole, è giunta in contemporanea alla protesta all'esterno di studenti ed esponenti dei centri sociali.  Con 25 voti a favore e sette contrari il Senato accademico della Statale ha dato il decisivo parere positivo.
 Gran parte dell’Università si trasferirà in periferia: è prevalsa la scelta del Campus, e cominceranno tutti i lavori edilizi d’insediamento nel vasto deserto lasciato da Expo.

martedì 6 marzo 2018

LA MAPPA DELLE VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI


Con il Rapporto annuale 2017 – 2018 Amnesty disegna la mappa mondiale  delle violazioni dei Diritti umani – ed i paesi inseriti sono veramente tanti. Ecco il link